Translate

mercoledì 13 settembre 2017

Come abbassare il colesterolo

come abbassare il colesterolo

La prima cosa da fare è una dieta priva di grassi  e dolci. Però la dieta nonostante sia importante non è  decisiva. Il nostro corpo  è in grado di produrre il colesterolo di cui ha bisogno per le cellule. Ogni giorno il corpo produce  un grammo di colesterolo endogeno  sintetizzato nel fegato per produrre i sali della bile necessari per la digestione mentre nella dieta se ne assumono 300 - 500 milligrammi.
Questo non vuol dire che possiamo ingozzarci di cibi nocivi ma le uova e i latticini non vanno eliminati completamente.
Le uniche cose veramente da eliminare sono gli acidi grassi trans che si trovano nella margarina in panetto.
I latticini e le uova contengono altri preziosi elementi  come calcio e proteine che bilanciano l'effetto o perché alzano il colesterolo buono.

A tavola una dieta equilibrata e una buona attività fisica dovrebbe migliorare il colesterolo. Ci possono aiutare gli integratori  che sono utili però a chi non ha problemi cardiovascolari e a chi ha il colesterolo leggermente alto (tutto questo rigorosamente sotto consiglio medico).

Gli integratori migliori sono quelli a base di riso rosso fermentato che contengono la molecola chiamata monacolina K, si tratta di un tipo di statina. Simile a quella dei farmaci può avere effetti collaterali come  alterazione del livello epatico  e dolori muscolari anche se in quantità minori dei farmaci. Per questo bisogna stare attenti all'assunzione di riso rosso sotto stretto controllo medico.

Un secondo principio attivo  è la berberina  che abbassa i livelli di colesterolo totale. Il vantaggio è che funziona anche sui trigliceridi e in parte sulla glicemia quindi adatta a chi soffre di sindrome metabolica.

Tra i rimedi più utilizzati nel tempo  ci sono anche i fitosteroli componenti di origine vegetale e si trovano nei cereali  oli vegetali noci e semi ma da anni li troviamo anche sotto forma di yogurt.

Le statine molecole che servono  a ridurre la sintesi del colesterolo a livello epatico sono i più sicuri  e ben tollerati. Le persone intolleranti alle statine sono poche per loro esiste l'ezetimibe che riduce l'assorbimento di colesterolo sono farmaci biologici iniettati una o due volte al mese rimane però una terapia molto costosa.

Innanzitutto per controllare il colesterolo è bene fare esami ripetendoli con regolarità controllo per gli uomini a 40 anni e per le donne intorno ai 50  o dopo la menopausa.
Però meglio controllare anche prima.

Se il rischio cardiovascolare è basso non deve superare i 115 mg/dl

Se il rischio cardiovascolare è alto  deve stare sotto i 100 mg/dl

Se il rischio cardiovascolare è molto alto allora conviene non superare i 70 mg/dl

sabato 9 settembre 2017

ridere fa bene alla salute

ridere fa bene alla salute

Ridi che ti passa  afferma un detto. Si è studiato molto e si è arrivati alla conclusione  che l'ottimismo fa bene al benessere generale. Alcuni studi hanno dimostrato che ridere per un quarto d'ora di seguito allunghi la vita.

Ecco i motivi per fare almeno una risata al giorno

rafforza il sistema immunitario

protegge il cuore
quando si ride si ha l'espansione del rivestimento interno dei vasi favorendo il passaggio del sangue

tonifica la muscolatura

ringiovanisce
il volto corrucciato  evidenzia le rughe quando si ride si rilassano i tratti  illumini il viso.

favorisce la perdita di peso
ridere aumenta il metabolismo

potenzia la creatività
ridere aiuta a scaricare l'ansia  che assorbe molte energie e ci lascia liberi di viaggiare con la creatività

riesce a farci apprendere più facilmente
la giovialità migliora il rapporto tra insegnanti e alunni

riesci a ispirare simpatia
ridere ci permette di comunicare positività

migliora la produttività
migliore i rapporti in un team di lavoro

riesci a essere più seducente
perché chi ride spesso rappresenta il patner ideale per molte persone

accresce l'autostima
diventi più positivo verso te stesso e verso gli altri

ci aiuta a respirar meglio
stimoliamo l'apparato respiratorio

ci aiuta a digerire
e ci aiuta a superare la sindrome del colon irritabile

ti rilassa
ci rende meno aggressivi

ti aiuta ad addormentarti
aumenta la melatonina ormone del sonno

riduci la glicemia
ridere abbassa il livelli di glucosio nel sangue

senti meno dolore
stimola la produzione di sostanze  come le betaendorfine

guarisci prima
migliora la capacità di reagire alle cure

allontana la depressione

stempera i conflitti

martedì 11 luglio 2017

Iridologia

Iridologia

Si occupa di studiare le relazione tra l'iride e il corpo.
Attraverso l'osservazione è possibile scoprire l'eredità dei genitori, i punti deboli, quelli di forza della costituzione  e le alterazioni energetiche  che possono provocare disturbi psicofisici.
Si possono analizzare i pigmenti  della trama iridea e che si possono vedere grazie ad una lente.
Certo occorre sempre ricorrere ad uno specialista.
l'iride può essere di colore marrone oppure azzurro. Può essere anche verde  e viene chiamata iride misto  perché di colore azzurro con punte di oro marrone rosso mattone.

Marrone

E' il colore che assumono sull'iride le tossine che creano sofferenza la fegato.
In genere il marrone scuro può essere segno difficoltà a eliminare la bile e le sostanze tossiche che il fegano ha reso inattive.
Quando la sovrapigmentazione è di colore marrone molto scuro o addirittura nero  il sovraccarico interessa il sistema respiratorio per esempio a causa di inquinamento o fumo di sigaretta.

Giallo

Il giallo paglierino è collegato a collegato a scarti (tipo acidi urici) che non riescono  a essere smaltiti dall'apparato urinario. Un pigmento giallo arancio  può indicare la presenza di acido piruvico non eliminato.

Arancio

l'arancio indica problemi relativi all'apparato genitale  per esempio disturbi del ciclo  oppure  alterazione degli spermatozoi

Rosso 

Il rosso è collegato alla funzionalità dell'ipotalamo  e ipofisi e delle ghiandole endocrine. Se il colore è particolarmente brillante  ci viene indicata la presenza di tossine di ordine emotivo  stress o emozioni represse.

Viola

Il viola si nota soprattutto nell'iride azzurro  e ci informa che il sistema immunitario è debole e  potrebbero  verificarsi allergie.

Bianco

Il bianco indica un'infiammazione e dove c'è n'è una  ci sono scarti  metabolici che devono essere drenati

Grigio

E' presente se ci sono zone in cui sono diminuite le capacità fisiologiche  di un organo e dove vi è un minor afflusso di sangue

giovedì 6 luglio 2017

antistress - le tecniche

antistress - le tecniche

Lo stress è una reazione  a input negativi  delle situazioni personali quando diventa cronico  il primo effetto è quello di abbassare le difese immunitarie.
Può danneggiare il cuore  con la maggiore quantità di catecolamine aumentano la frequenza cardiaca e fa in modo che il cuore non lavori nel migliore dei modi e si alza la pressione arteriosa.
Questo compromette  la qualità e la quantità delle ore di riposo.
Lo stress coinvolge tutto il corpo aumentando il rischio di diabete di tipo 2  aumenta l'adrenalina  e cortisolo innescando la iperglicemia.
C'è rischio di cadere in depressione e il rischio di disturbi del comportamento alimentare.

Per diminuire lo stress la respirazione  diaframmatica roteando indietro le spalle  abbassandole così il torace si apre  e la respirazione diventa profonda e può cosi ridurre  gli effetti nocivi dello stress.
La pratica dello yoga e della meditazione con attenzione alla respirazione  possono riequilibrare  la produzione delle sostanze collegate allo stress.
Lo stress non è altro che un accumulo di energie che crea affaticamento.

Anche  la mindfulness  adottata anche negli ospedali  può ridurre  lo stress psicofisico soprattutto nei pazienti ma anche nei dottori.
Si basa su tecniche di meditazione focalizzandosi sul respiro coinvolgendo il corpo si guarda solamente al presente dimenticando passato e futuro una pratica dimostrata anche scientificamente.

Anche vivere in modo salutare facendo attività fisica aiuta a controllare lo stress soprattutto a contatto con la natura.

I fitofarmaci aiutano a evitare gli effetti nocivi dello stress  soprattutto il ginseng e la rodiola rimedi naturali che  migliorano la resistenza fisica allo stress riducono il cortisolo.

In ogni caso prima di tutto consultare un medico che può dare i consigli più adatti.

mercoledì 5 luglio 2017

calo di pressione come combatterlo

calo di pressione

Debolezza con anche mal di testa  difficoltà a concentrarsi  tutto questo potrebbe essere dovuto a un calo di pressione soprattutto durante l'estate con il caldo eccessivo può capitare.
La pressione bassa si ha quando la pressione massima a riposo è al di sotto dei 90 mmHg e la minima dei 60 mmHg

la pressione bassa può essere cronica quando è pressoché costante oppure transitoria capita ogni tanto.
Se è cronica potrebbe essere causata da  malattie gastrointestinali o malattie del sistema nervoso oppure disfunzioni endocrine  anemia.
Se è transitoria le cause possono essere disidratazione passeggera eccessiva sudorazione  o abitudine a bere poco oppure un caldo eccessivo  per la dilatazione dei vasi sanguigni.
Nei casi più gravi può portare a vertigini sudore  annebbiamento della vista fino allo svenimento.

Per combatterlo una corretta alimentazione è la prima cosa importante che deve essere varia e completa. Sono da ridurre i grassi gli zuccheri raffinati le carni rosse salumi dolci e snack.
 Importante bere molta acqua  per evitare la disidratazione. Da evitare gli alcolici che aiutano ancora di più a dilatare i vasi sanguigni.

Spesso servono degli integratori di magnesio e potassio che si perdono con il sudore.
Utile masticare un bastoncino di liquirizia  che contiene glicirrizina che aumenta il sodio. Validi anche ginseng  guaranà  eleuterococco rodiola. Sempre chiedendo consiglio al medico.
Consigliato anche il nuoto ginnastica isometrica cioè contrazione muscolare senza movimento ma con forte tensione

stili di vita

quando non fa caldo usare calze elastiche

dormire con la testa sollevata di circa 20 - 25 cm rispetto ai piedi

evitare bagni sopra una temperatura di 34 gradi sauna e bagno turco

non stare a lungo in piedi in posti chiusi o dove vi sia tanta gente

I farmaci

FLUDROCORTISONE 
MIDODRINA
PIRIDOSTIGMINA
DIIROSSIFENILSERINA

discipline nuove per allenarsi

allenarsi per l'estate

SUPERJUMP

una tecnica che prevede l'utilizzo di un mini trampolino  elastico,  non stressa  le articolazioni  e la colonna vertebrale. Inoltre accelera il metabolismo.
Si può  aiutarsi con pesi e questa pratica si chiama Thunderbell. Tonificante e molto intensa è ideale per raggiungere un alto livello di allenamento.

TONE STEP

 Già conosciuto lo step ma in questa versione è più tonificante e coinvolgente. Nonostante la fatica e il sudore  il ritmo della musica lo rende un divertimento.
Salire e scendere  dallo step tonifica i glutei e cosce aiutatevi con le braccia.
Con un po' di pratica funzionerà benissimo.

JUNGLE CHALLENGE

Per migliorare sensibilmente il vostro fisico un allenamento cardio  ad alta intensità che prende ispirazione  dal mondo della giungla.
Ci sono 4 fasi  senza sosta di esercizi che riproducono i movimenti di animali selvatici dal coccodrillo al bisonte.
Durante  la sessione di 25 minuti  lavorano tutti i muscoli e si arriva a bruciare 600 cal.
Con la musica è più divertente.

CALISTHENICS

Difficile disciplina ma non impossibile adatto a tutti  perché i movimenti sono semplici e basilare ma altamente performanti  alla sbarra si eseguono trazioni addominali e esercizi che permetto di avere un fisico forte e agile.

REAX

Si tratta di esercizi dallo yoga a quelli per la tonificazione da svolgere su una floating board che sfruttando  il movimento dell'acqua  costringe a movimenti per reagire alla fluttuazione. Innovativo  anche il bilanciere con due fluidball che sfrutta lo stesso sistema di acqua.


POLL

Un'attività  in acqua che si basa sull'utilizzo di una barra indicato per chi voglie svolgere un'attività intensa  ma anche per riabilitazione. Si bruciano i grassi e tonificano tutti i muscoli il tutto in acqua.

FIT PADDLING

Nuova disciplina  che si basa su esercizi di fitness tradizionali  e su movimenti del patting su tavola galleggiante  la fitness board. Coinvolge tutti i muscoli  migliora anche equilibrio e resistenza coordinazione e postura

VE&RING

Un'evoluzione di esercizi a corpo libero di fit boxe. Originale unisce le tecniche degli sport da combattimento  alla semplicità dei movimenti classici del fitness e della ginnastica in generale.

SPORT CROSSFIT

Allenamento completo della preparazione fisica di tutte le discipline sportive. Adatto a tutti è un insieme di sollevamento pesi, fitness, ginnastica ritmica ecc.

sabato 27 maggio 2017

farmaci e generici

farmaci e generici

Quando bisogna seguire una terapia abbiamo bisogno di conoscere bene i farmaci che prendiamo.
Ultimamente nelle farmacie sono stati inseriti di fianco ai farmaci tradizionali i farmaci generici molto spesso ci mettono in confusione.
Anche perché siamo abituati a vedere la stessa scatola e variando la confezione ciò può portare a prendere farmaci in modo inadeguato
Soprattutto la scatola di forma o di colore diverso ci mettono in difficoltà  e spesso si può sbagliare assunzione con il rischi che ciò comporta soprattutto se dobbiamo prendere più di un farmaco.

Per non confonderci il consiglio è quello di  munirci di tabelle  e promemoria.
Se il farmaco non è stato assunto come indicato dal medico perché magari in casa abbiamo molti farmaci con lo stesso principio attivo. Capita di prendere due volte lo stesso farmaco con conseguenze sulla salute.
Chiedere informazioni al medico di fiducia o al farmacista cosa fare in questi casi è molto importante per non incorrere a problemi più seri.

Soprattutto gli anziani devono prestare più attenzione alle scatole meglio su ognuna segnare a cosa serve e eventualmente orari e assunzioni.