Translate

lunedì 29 febbraio 2016

cosmetici fai da te - crema per i corpo

cosmetici fai da te - crema per il corpo


essenze utilizzate violetta rosa e gelsomino

prendete nota degli ingredienti

5 g di burro di karitè
40 ml di olio di mandorle
20 ml di olio di jojoba
30 ml di  acqua floreale di rosa
5 g di cera d'api
2 g di lecitina di soia
9 g di estratto di semi di pompelmo
10 gocce di  essenza di violetta
7 gocce di essenza di rosa
13 gocce di essenza di gelsomino

prendete il burro di karitè  e la cera d'api  riponeteli con un cucchiaio sterilizzato  in una ciotola anch'essa sterilizzata   insieme alla lecitina di soia in capsule  mescolate il tutto facendolo sciogliere a bagnomaria quando il tutto sarà liquido togliete le capsule di lecitina di soia
prendete un altro pentolino e mentre aggiungete gli oli  fate scaldare a bagnomaria ma evitate che l'acqua si metta a bollire versate un dito di acqua alla stessa temperatura degli oli  sempre mescolando con la forchetta lasciando che il tutto si raffreddi  quindi unire le essenze  mettere in barattoli

meravigliosi profumi si amalgamano in un tripudio di aromi  ideale per le pelli secche

giovedì 25 febbraio 2016

avocado - un frutto salutare

avocado - un  frutto salutare

l'avocado proviene originariamente dall'America Centrale  (Messico Antille Guatemala)  oggi proviene soprattutto America Latina Californi a e Florida e da alcuni paesi  del Mediterraneo fra cui l'Italia dove è però coltivato  sono nel meridione 
si tratta di un drupe  cioè un frutto con un nocciolo ma in cucina molte volte viene utilizzato come verdura poiché il suo sapore particolare  anche se dolce  esalta le ricette salate
esistono  numerose varietà tra cui  Fuerte e Hass
i frutti  dalla forma di pera hanno a seconda della specie una buccia più rugosa  o liscia varia anche tra il verde e il nero 
la polpa che ha una consistenza morbida  e burrosa  ha un colore giallo e verde chiaro  il suo consumo  è indicato  per bambini e donne in gravidanza e per chi segue una dieta vegetariana
la polpa si può condire  con olio  aceto sale oppure ridotta in crema si può spalmare sul pane
tagliata a dadini  è anche molto adatta  per la preparazione di insalate miste  in  abbinamento a formaggi  dolci e cremosi  per ripieni e tocco finale per le zuppe

l'uso in cucina

i frutti in commercio sono raramente maturi  per questo acquistate gli avocado sempre qualche giorno prima del loro consumo e lasciateli maturare dai tre ai sette giorni  a temperatura ambiente  avvolti nella carta di giornale 
in alternativa potete metterli  vicino a una mela rossa  in un sacchetto insieme a un pomodoro che accelerano la maturazione
i frutti maturi  cedono ad una leggera pressione delle dita potete comunque  conservarli in frigo nel cassetto delle verdure  per qualche giorno  nel caso  fosse troppo maturo per essere consumato a fette trasformatelo in crema
i frutti troppo maturi si riconoscono  da macchie marroni sulla buccia  e dalla polpa eccessivamente morbida 
l'avocado  si può surgelare per sei mesi  passate al mixer la polpa con del succo di limone mettetela in un sacchetto  da frigo e riponete nello scomparto dei surgelati  potrete utilizzare la purea per zuppe salse  e patè per crostini
gli avocado maturi si sbucciano facilmente  per non farlo annerire meglio spruzzare sempre sulla polpa del succo di limone  meglio non cuocerlo perché acquista un sapore amaro
tra i frutti esotici è quello più nutriente
sono presenti antiossidanti vitamine E B ferro calcio  magnesio e potassio

l'avocado non è utilizzato solo in cucina è ricco di acido linoelico adatto per le pelli secche e delicate  la polpa si può utilizzare per  machere antirughe e impacchi per tonificare i capelli secchi 

cereali - alimentazione salutare

cereali - alimentazione salutare

i cereali sono molto importanti nella nostra alimentazione di solito da questi si producono molte farine ma ultimamente sono diventati protagonisti di tanti piatti gustosi soprattutto nella cucina vegetariana

grano (frumento)

per il suo alto contenuto di glutine ha ottime proprietà di cottura al forno 
E' un o dei cereali più moti al mondo e lo si differenzia per grano duro o tenero 
il grano duro  a frattura vitrea è idoneo  per la trasformazione in semola e pasta  mentre i grano tenero a frattura farinosa  è ideale per la farina per farne dolci e pane
il grano tenero più povero di proteine è più ricco di amido  di quello duro 
il grano in chicchi è adatto per arricchire minestre  per preparare insalate molto simili a quelle di riso  o ancora ricette dolci per esempio la pastiera napoletana
richiede una lunga cottura ma oggi  in commercio si trova anche precotto

cuscus

la specialità a grandi tondi dei Berberi è un composto  di semolino di grano duro e farina
Per la preparazione  del cuscus  il grano duro viene prima cotto  poi asciugato  ed infine macinato grossolanamente  in genere si trova in forma precotta  dato che la cottura del cuscus tradizionale cioè a vapore  richiede circa un'ora 
la particolare macinazione e cottura con cui viene ottenuto gli conferiscono  un'alta capacità di  assorbire i vari condimenti  usati nella preparazione  di piatti di ogni genere

kamut

kamut è un marchio registrato che significa anima della terra
scoperto migliaia di anni fa e coltivato nella cosiddetta mezzaluna fertile che si trovava tra l'Egitto e la Mesopotamia  è un antenato dell'attuale grano duro 
i chicchi sono grandi circa il doppio  rispetto a quelli del grano  il camut contiene dal 20 al 40 % di proteine in più rispetto al grano normale  e anche maggiori quantitativi di sali minerali  vitamine lipidi e amminoacidi
queste eccezionali  caratteristiche nutrizionali  del camut sono dovute al suo patrimonio genetico rimasto inalterato  da millenni  per la sua particolare proteina addensante  è molto adatto per le preparazioni in forno

farro verde

il chicco di farro raccolto non ancora maturo ha il sapore dell'erba  lievemente maltato
in grani sono piccoli  e più scuri del farro ed hanno un colore che va dal verde oliva  al marroncino
il farro verde si digerisce facilmente  ha le stesse proprietà  nutritive del farro  e si presta in modo  eccezionale per chi vuole preparare hamburger vegetariani

farro

il precursore dell'attuale grano  si coltiva oggi soprattutto  con metodi biologici
il chicco è marrone dorato quasi come quello di grano  ma si presenta più lungo  e sottile nella forma
la farina di farro è ricca di proteine  ed ha un alto contenuto di glutine  ragion per cui  è particolarmente adatta  per la cottura in forno  soprattutto per le sue proprietà addensanti che  assorbono molta acqua  conservando così l'impasto del  pane di farro morbido e fresco più a lungo
In Italia  sono presenti 3 varietà di farro  il farro piccolo il farro comune e quello grande
questo cereale si trova  in commercio in due forme  il farro decorticato  e il farro perlato  infine il farro della Garfagnana ha ottenuto un certificato IGP

il bulgur

in Medio Oriente il grano sbucciato macinato grossolanamente  e precotto è un alimento basilare 
questo cereale è costituito da frumento integrale  che subisce un processo di lavorazione particolare
i chicchi di frumento  vengono infatti cotti  al vapore e poi fatti essiccare  infine macinati e ridotti in piccoli pezzi
Il bulgur ha le stesse proprietà nutrizionali del frumento integrale  e un indice di sazietà  alquanto elevato 
le qualità chiare sono spesso sbiancate con soda caustica così è meglio utilizzare i prodotti biologici  dove si rinuncia a tali trattamenti
il Bulgur ha una cottura di circa 20 minuti  ed ha un sapore come di noce  quello con pezzi più grandi  si presta per la preparazione di minestre  mentre quello con pezzi più piccoli  è adatto  per piatti freddi e insalate

 

mercoledì 24 febbraio 2016

verdure sane - cavoli

verdure sane - cavoli

i cavoli sono ricchi di vitamina C sono convenienti  e hanno molti antiossidanti

nella famiglia  dei vegetali conosciuti come crucifere ci sono i cavoli  i broccoli e cavolfiori e il cavolo rapa
il loro sapore è particolare e per questo motivo non piacciono a tutti si amano o si odiano 
dobbiamo convincerci che  è importante mangiarli  perché prima di tutto  sono anticancerogeni e poi hanno numerosissime proprietà utili per la nostra salute
per esempio la vitamina C è presente con una media di 65 mg/100 g ed è superiore ai 50 mg/100 g dell'arancia
nella cottura i cavoli potrebbero perdere parte dei loro nutritivi quindi per evitarlo  bisogna cuocerli nel modo giusto  mettendo un quantitativo di acqua  appropriato  e coprendo la pentola con un coperchio 
riguardo ai cavolini di Bruxelles il consiglio  è di scottarli appena per poi tagliarli  e mangiarli in insalata
sono gustosissimi  gli involtini realizzati con foglie di cavolo riempiti con ingredienti di vario tipo si usano le foglie  più grandi  e intere ben pulite e sbollentate in acqua
il cavolfiore verde o romano  è meno nutriente  e con meno nitrati di quello bianco  ma è molto digeribile
la verza è ideale per  gli stufai che non la gradisce può sostituirla con il cavolo cappuccio fermentato ( crauti ) 
non ci resta che gustare il cavolo in tutte le varietà e in tutti i modo possibili  realizzando tantissime ricette (per esempio su http://ciboinmoto.blogspot.it si possono trovare tantissime ricette)  si otterrà sempre un piatto squisito e un concentrato di  sani nutrienti indispensabili  per la nostra salute

mercoledì 17 febbraio 2016

crema solida fai da te

crema solida fai da te

le creme solide assomigliano a una saponetta sono comode perché si possono trasportare facilmente e soprattutto quando siamo in partenza e andiamo in aereo queste creme si posso portare senza rischiare nel nostro bagaglio a mano si sciolgono quando le mettiamo in contatto con la pelle.
Possiamo utilizzare la crema solida al poso di quella liquida in ogni momento 
Può diventare anche una decorazione se le prepariamo con formine carine

ecco la ricetta base per la crema solida

dosi per 100g di crema solida

ingredienti

25 g di burro di Karitè
25 g di cera d'api grattugiata
45 ml di olio di mandorle o altro olio vegetale
30 gocce di oli essenziali

scaldate il burro di Karitè  l'olio  e la cera d'api a fuoco lentissimo  fino a completo scioglimento  lasciar riposare  un minuto e aggiungere gli oli essenziali  nelle proporzioni sopra indicate mescolare  velocemente  se necessario filtrare il composto  con un colino per togliere le impurità della cera d'api 
Versate fino a che sarà liquido in formine che daranno loro una forma che preferite  fate raffreddare completamente e la nostra crema solida è pronta per essere utilizzata