Translate

venerdì 31 ottobre 2014

INQUINAMENTO CHIMICO

L'INQUINAMENTO INTERNO DELLE ABITAZIONI E DEGLI AMBIENTI DI LAVORO RISULTA SUPERIORE A QUELLO ESTERNO
E' DOVUTO PRINCIPALMENTE  ALLA CESSIONE DI COMPOSTI ORGANICI VOLATILI  SPESSO  INDICATI CON LA SIGLA VOC (VOLATILE ORGANIC COMPOUNDS) DA PARTE DEI MATERIALI DI COSTRUZIONE, TRUCIOLATI, COMPENSATI, INTONACI, VERNICI ,FIBRE DI VETRO, TESSUTI  PER ARREDAMENTO, ELETRODOMESTICI E DA PARTE DI PRODOTTI DI MANUTENZIONE COME DETERSIVI,  DETERGENTI, SOLVENTI E SPRAY OPPURE MATERIALI  SINTETICI O DI PROCESSI DI COMBUSTIONE  COME CUCINE A GAS  O DA RISCALDAMENTO
LE PRINCIPALI SOSTANZE INQUINANTI SONO FORMALDEIDE , BENZENE, TOLUENE XILENE, CLOROFORMIO, AMMONIACA, ACETONE, ALCOLI, OZONO.
I DISTURBI CHE SI MANIFESTANO CON L'INQUINAMENTO POSSONO ESSERE 
STANCHEZZA, SONNOLENZA, IRRITABILITA'  DEPRESSIONE, IRRITAZIONE DEGLI OCCHI  DEL NASO MANIFESTAZIONI TOSSICHE A CARICO DEL FEGATO E DEL SISTEMA NERVOSO
PER LIMITARE QUESTO INQUINAMENTO
SCEGLIERE MATERIALI DI COSTRUZIONE NATURALI
ATTENDERE PRIMA DI OCCUPARE I LOCALI SE AVETE TINTEGGIATO DI RECENTE
AREARE FREQUANTEMENTE GLI AMBIENTI
CERCARE DI NON FUMARE IN CASA
SEGUIRE UNA DIETA RICCA DI ANTIOSSIDANTI ED IN PARTICOLARE VITAMINA E C E CAROTENOIDI CHE SONO LE GUARDIE DEL CORPO DEL NOSTRO ORGANISMO

SE MANGI IN MENSA... PASTA AL SUGO DI POMODORO

OK A PATTO DI NON RACCOGLIERE  IL SUGO  PERCHE' NON SAPPIAMO QUANTO CONDIMENTO E' STATO UTILIZZATO  PER ARRICCHIRE IL PPASTO DI PROTEINE AGGIUNGERE UN CUCCHIAINO DI PARMIGIANO  ACCOMPAGNA LA PASTA CON FAGIOLINI LESSI CONTIENE 380 CALORIE
ARRIVI A 1300 CALORIE GIORNALIERE SE MANGI
A COLAZIONE 250 ML DI LATTE PARZIALMENTE SCREMATO , 40 G DI FETTE BISCOTTATE  INTEGRALI, E UNA PERA
A CENA  120 G DI PETTO DI POLLO  ALLA GRIGLIA 150 G DI PISELLI AL TEGAME  UN PANINO

ADDOMINALI E OBLIQUI

METTETEVI SDRAIATI A TERRA  SULLA SCHIENA LE GINOCCHIA PIEGATE E I PIEDI ATERRA  LE BRACCIA DISTESE ALL'ALTEZZA DELLE SPALLE 
FATE SCENDERE LE GINOCCHIA DI FINACO FINO A TOCCARE TERRA  FATE ATTENZIONE A NON ALZARE LE SPALLE  ESPIRANDO LSALUTE PORTANDO LE BRACCIA IN AVANTI  LE BRACCIA DEVONO RIMANERE IN LINEA CON LE SPALLE  INSIRANDO TORNATE A TRRRA
QUINDI RIPARTIRE

ESERCIZIO PER IL RETTO DELL'ADDOME E GLI OBLIQUI 
FATENE 2 SERIE DI 10 ADDOMINALI

SE MANGI AL BAR..... BRESAOLA

ACCOMPAGNATO DA UN PANINO E DA UN FRUTTO QUESTO PIATTO E' UN OTTIMO PASTO  LEGGERO ED EQUILIBRATO  INDICATO PER CHI HA PROBLEMI DI DIGESTIONE GATRITE E TROVA TROPPO PESANTE UN PANINO CONSUMATO IN VELOCITA'
CONTIENE A PORZIONE 200 CAL
ARRIVI A 13OO CALORIE GIORNALIERE SE MANGI
A COLAZIONE 250 ML DI LATTE PARZIALMENTE SCREMATO 30 G DI FETTE BISCOTTATE  CON UN CUCCHIAIO DI MIELE UNA PERA PICCOLA
A CENA 80 G DI PASTA  CON IL PESTO  UN CUCCHIAIO, 150 G DI TROTA  BOLLITA CON UN CUCCHIAINO DI OLIO DI OLIVA  250 G DI CAVOLO LESSATO

PIANTE ANTINQUINAMENTO

ALCUNE SPECIE DI VEGETALI POSSONO CONTRIBUIRE  A RIDURRE GLI EFFETTI DELL'INQUINAMENTO NEL MICORCLIMA, ELIMINNDO LE SOSTANZE TOSSICHE
CHE SI ACCUMULANO NELL'AMBIENTE MIGLIORANDO L'ARIA CHE RESPIRIAMO
ALCUNE PIANTE ORNAMENTALI  SONO PARTE INTEGRANTE DI UN'ABITAZIONE SANA IN QUANTO RIMUOVONO LE SOSTANZE ORGANICHE  E I BIOEFFLUENTI  GRAZIE ALLA PRESENZA DI COLONIE DI MICRORGANISMI A LIVELLO DELLE RADICI CHE TRASFORMANO GLI INQUINANTI IN COMPOSTI ORGANICI  UTILIZZATI COME NUTRIMENTO
PER VALUTARE L'EFFICACIA DELLE PIANTE E' UTILIZZATA  LA FORMALDEIDE CHE E' UN GASI IRRITANTE  TOSSICO PRODOTTO PER OSSIDAZIONE DA ALCOL METILICO CHE ENTRA NELLA COMPOSIZIONE DI NMOLTI MATERIALI DI COSTRUZIONE E ARREDAMENTO
LE PIANTE CHE SONO INGRADO DI RIDURRE L'INQUINAMENTO SONO
TUTTI I TIPI DI PALME
LE ARACEE COME IL FILODENDRO, SINGONIO, SPATIFILOO ECC
LILIACEE COME L'ALOE,IL TULIPANO  IL FALNGIO ECC
LE POLIPODIACEE LA FELCE DI BOSTON
MORACEE IL FICUS BENJAMINA, IL FICUS ALII ECC

INQUINAMENTO BIOLOGICO

E' DOVUTO ALLA PRESENZA DI MISCROORGANISMI  NELL'AMBIENTE
PARTICOLARE IMPORTANZA HANNO GLI ACARI CHE SI NUTRONO DI SCORIE  ORGANICHE  COME RESIDUI DELLA DESQUAMAZIONE E POLVERI
SONO RESPONSABILI DI MOLTE  MANIFESTAZIONI ALLERGICHE  SIA A LIVELLO CUTANEO, SIA A CARICO DELL'APPARATO RESPIRATORIO
GLI ACARI DELLA POVERE, SORGETNE COMUNE DI ANTIGENI DOMESTICI, CAPACI DI INDURRE  SENSIBILIZZAZIONE E ALLRGIE  SI MOLTIPLICANO IN CUSCINI LENZUOLA MATERASSI E TAPPETI IN CONDIZIONE DI ELEVATO TASSO DI UMIDITA'
LA POLVERE DOMESTICA E' UNA MISTURA COMPLESSA DI MOLTI ANTIGENI CHE COMPRENDONO  ACARI, MUFFE, POLLINI , FORFORA, CIBO.
PER CONTRASTARE L APROLIFERAZIONE DEGLI ACARI E' NECESSARIO
ARIEGGIARE BENE LE STANZE
SOLEGGIARE COPERTE E LETTO A LUNGO
LAVARE REGOLARMENTE LE LENZUOLA A TEMPERATURA SUPERIORE A 70°
SBATTERE I CUSCINI  E TAPPETI FREQUENTEMENTE
ELIMINARE OGGETTI RICETTACOLI DI POLVERE PREFERIBILE ELIMINARE TENDE  TAPPETI E MOQUETTE SE SI E' ALLERGICI
RIDURRE L'UMIDITA'  AL 50%
PULIZIA FREQUENTE ED ACCURATA DELLE SUPERFICI PER ELIMINARE LA POLVERE

giovedì 30 ottobre 2014

ESERCIZIO PER L'ADDOME E OBLIQUI

METTETEVI SDRAIATI  SULLA SCHIENA  LE GINOCCHIA PIEGATE E I PIEDI APPOGGIATI A TERRA  LE BRACCIA DISTESE ALL'ALTEZZA DELLE SPALLE I PALMI APPOGGIATI A TERRA  STACCATE I PIEDI DA TERRA PIEGANDO LE GINOCCHIA RUOTATE IL BCIONO PRIMA A DESTRA E POI A SINISTRA SENZA STACCARE LE SPALLE IL COLLO LA SCHIENA

SERVE PER IL RETT DELL'ADDOME E OBLIQUI
2 SERIE DI 10 MOVIMENTI

SE MANGI AL BAR....UN PANINO CON LO SPECK

LO SPECK E' MEGLIO DEL PROSCIUTTO CRUDO PER FARCIRE IL PANINO PERCHE' HA LE STESSE  CALORIE MA SI INGRASSA EMGLIO  PER RENDERE COMPLETO IL PASTO  AGGIUNGI UN PIATTO DI VERDURE COTTE E UN FRUTTO DI STAGIONE
CONTIENE  250 CAL
ARRIVI A 1300 CALORIE SE MANGI
A COLAZIONE  1 VASETTO DI YOGURT MAGRO  UNA PERA
A CENA  800 G DI SPAGHETTI A L SUGO DI POMODORO  CON UN CUCCHIAIO DI OLIO  200 G DI INSALATA  DI POMODORI  CON UN CUCCHIAINO DI OLIO, UN UOVO ALLA COQUE

SE MANGI AL BAR.... UN PANINO MOZZARELLA E POMODORO

 E' UN PANINO EQUILIBRATO PERCHE' CONTIENEN CARBOIDRATI  PROTEINE FIBRE E VITAMINE  L'IMPORTANTE NON ANNAFFIARE CON OLIO  PER RENDERE COMPLETAMENTE EQUILIBRATO AGGIUNGI UN FRUTTO CONTIENE 300 CALORIE
PER RAGGIUGNERE LE 1300 CALORIE GIORNALIERE MANGIA
A COLAZIONE  UN BICCHIERE DI LATTE  PARZIALMENTE SCREMATO  UNA TAZZA DI MUESSLI  E UN FRUTTO
A CENA 80 G DI PASTA AL POMODORO  E BASILICO  100 G DI PESCE SPADA ALLA GRIGLIA 100G DI FAGIOLINI  LESSI

SE MANGI IN UFFICIO ... UNA FETTA DI CROSTATA

E' UN PASTO CHE I PIU' GOLOSI  POSSONO CONCEDERSI  MA SOLO UNA VOLTA OGNI TANTO  PERCHE' TROPPO SQUILIBRATO  IN QUANTO RICCO DI ZUCCHERI E GRASSI
 DAL MOMENTO CHE E' POVERO DI  PROTEINE COMPLETA CON UNO YOGURT MAGRO CONTIENE 300 CAL
PER ARRIVARE A 1300 CALORIE GIORNALIERE MANGIA
A COLAZIONE  250 G DI CAFFELATTE  CON LATTE PARZIALEMENTE SCREMATO
 40 G DI FETTE BISCOTTATE  INTEGRALI
A CENA UN PIATTO DI PASTA E FAGIOLI  50 G DI PASTA E 30 G DI FAGIOLI  120 GDI SOGLIOLA  AI FERRI 200G DI BROCCOLETTI  LESSATI CONDITI CON OLIO  1 CUCCHIAIO

ERBE CURATIVE LO ZENZERO

APPARTIENE ALLA FAMIGFLIA DELLE ZINGIBERACEE E' UNA PIANTA  ERBACEA PERENNE CON RIZOMI E FUSTI AEREI  FOGLIOSI E FIORIFERI LO ZENZERO LO RICAVIAMO DAL  RIZOMA
SI PUO' TROVARE IN COMMERCIO DECORTICATO  OPPURE NO   ANCHE CANDITO
 CONTIENE OLIO ESSENZIALE  COMPOSTO DA ZNGIBERENE, BASIBOLENE FARNESENE METILEPTENE CINEOLO BORNEOLO  E GERANIOLO ALDEIDI L'ALCOL ZINGIBEROLO GIGNEROLO ZINGERONE SOGAROLO AMIDO PENOSANI E PECTINE
SI USA IN CUCINA E LIQUORERI ACOME DIGESTIVO  E STIMOLANTE
R

LE ERBE CURATIVE LO ZAFFERANO

APPARTIENE ALA FAMIGLIA DELLE IRIDACEE  ORIGINARIO DELL' ASIA OCCIDENTALE  E' COLTIVATO IN ALCUNI PAESI MEDITERRANEI  SPAGNA ITALIA FRANCIA
E' UN APIANTA ERBACEA PERENNE  MUNITA DI BULBO  TUBERO  DAL QUALE  SPUNTAMO  IN SETTEMBRE FOGLIE STRETTE  DURANTE L'ESTATE  INFATTI LA PIANTE E' IN COMPLETO RIPOSO  ALLA FIORITURA IN OTTOBRE  LE FOGLIE SONO LUNGHE  5CM MA CONTINUANO A CRESCERE  I FIORI  HANNOUN PERIGONIO CON UN TUBO SOTTILE; I TEPALI  VIOLACEI  SONO SEI, TRE GLI STAMI
LO ZAFFERNO SI OTTIENE DAGLI STIMMI   CONTENGONO GLUCOSIDE COLORATO  LA CROCINA  LA PICROCROCINA OLIO ESSENZIALE  E ALTRE SOSTANZE COLORATE
CVIENE UTILIZZATO IN CUCINA  COME STIMOLANTE GASTRICO  E AROMATIZZANTE
SI PUO' UTILIZZARE L'INFUSO DI 0,20 G PER LITRO DI ACQUA  COME STOMACHICO CON MAGGIORI DOSI PUO' ESSERE SEDATIVO

L'ARGILLA CURATIVA

FIN DALL'ANTICHITA' L'ARGILLL E' STATA LARGAMENTE UTILIZZATA A SCOPO TERAPEUTICO 
L'ARGILLA E' UN TIPO DI ROCCIA FORMATA DA GRANULI CON DIMENSIONE COMPRESA TRA I 0,02 E 0,0002 mm
DAL PUNTO DI VISTA CHIMICO E' UN INSIEME DI SILICATI DI ALLUMINIO ,POTASSIO, CALCIO , SODIO , MAGNESIO, FERO
HA LA PROPRIETA' FISICA DI TRATTENERE O PERDER CON FACILITA' L'ACQUA  E UN ELEVATO POTERE LEGANTE
L EPROPRIETA' DELL'ARGILLA SONO
  • ASSORBENTE E DETOSSICANTE L'ARGILLA LEGA, NEUTRALIZZA ED ELIMINA SOSTANZE TOSSICHE  CHE SI FORMANO IN PARTICOLARE  A LIVELLO GASTROINTESTINALE
  • CICATRIZZANTE  FAVORISCE IL PROCESSO RIPARATIVO  SIA CUTANEO CHE DELLE MUCOSE
  • ANTISETTICA L'ARGILLA SI MOSTRA ATTIVA  NEI PROCESSI INFETTIVI A LIVELLO DELLA CUTE, DELL'APPARATO INTESTINALE  E RESPIRATORIO
  • RIMINERALIZZANTE  GENERALE
SI USA IN
  • CURE DETOSSICANTI, CURE DI PRIMAVERA (USO ESTERNO)
  • IPERCOLESTEROLENIA, PERTRIGLICERIDEMIA (USO INTERNO)
  • CELLULITE (USO INTERNO)
  • SEBORREA E FORFORA (USO INTERNO)
  • SUDORAZIONE  ECCESSIVA (BAGNO CON PREPARATI A BASE DI ARGILLA)
  • PROCESSI INFIAMMATORI  O INFETTIVI LOCALIZZATI(USO ESTRNO)
  • PROCESSI INFIAMMATORI DEL CAVO ORALE  GENGIVITI  STOMATITI... (USO INTERNO )
  • GASTRODUODENITE, METEORISMO  USO INTERNO)
  • PROCESSI INFIAMMATORI  ARTICOLARI (USO ESTERNO)
  • AFFEZIONI CUTANEE (USO INTERNO ED ESTERNO)
  • ULCERE CUTANEE
  • ASTENI ANEMIA
  • ESITI DI FRATTURA
PER VIA ESTERNA VIENE UTILIZZATA A GRANA GROSSA  SOTTO FORMA DI  CATAPLASMI O COMPRESSE SI VERSA E SI MESCOLA CON UN CUCCHIAIO DI LEGNO  EVITANDO PLASTICA E METALLO SI STENDE SU UNA STOFFA  DI FIBRE NATURALI  E SI APPLICA
L'ARGILLA VA APPLICATA FREDDA  NELLE AFFEZIONI CARATTERIZZATA DA INFIAMMAZIONI  O INFEZIONI  MENTRE TIEPIDA  SE SI VUOLE FAVORIRE IL PROCESSO RIVITALIZZANTE  COME IN FRATTURE  O IN CORRISPONDENZA DI FEGATO,  RENI E VESCICA
L'APPLICAZIONE DURA DA POCHI MINUTI A ORE
PER VIA INTERNA VIENE PREFERITA L'ARGILLA BIANCA  SI PUO' PRENDERE L'ACQUA DI ARGILLA O  L'ACQUA ARGILLOSA
L'ACQUA DI ARGILLA SI OTTIENE VERSANDO  UN CUCCHIAINO DI ARGILLA IN UN BICCHIERE DI ACQUA  SI MESCOLA E SI LASCIA TUTTA LA NOTTE  INFINE SI BEVEE  EVENTUALMENTE SI PUO' AGGINGERE SUCCO DI LIMONE
L'ACQUA ARGILLOSA SI PREPARA CON LE MEDESIME MODALITA' MA VIENE ASSUNTA   SUBITO DOPO AVER MESCOLATO
L'USO DI ARGILLA PUO' ACCENTUARE O INDURRE STIPSI

mercoledì 29 ottobre 2014

SE MANGI IN MENSA... UNA COTOLETTA

E' UN PIATTO PIUTTOSTO CALORICO  E RICCO DI GRASSI, DA NON PRENDERE PIU' DI  UNA VOLTA ALLA SETTIMANA  E DA ACCOMPAGNARE CON UN'INSALATA MISTA DI LATTUGA  POMODORI E FINOCCHI CON UN PANINO CONTIENE  400 CAL
ARRIVI A 1300 CALORIE AL GIORNO SE MANGI
A COLAZIONE 250 ML DI LATTE PARZIALMENTE SCREMATO  40 G DI FETTE BISCOTTATE INTEGRALI E UNA PERA
A CENA UN PIATTO DI PASSATO DI VERDURE  60 G DI RICOTTA 100G DI CIPOLLE AL FORNO

SE MANGI IN UFFICIO....UNA FETTA DI TORTA SALATA

RAPPRESENTA UN PASTO MOLTO PRATICO  E' ANCHE EQUILIBRATO  PER NON PESARE TROPPO SULLA LINEA ATTENTI ALLA FARCITURA  MEGLIO A BASE DI SPINACI  E RICOTTA ED EVITATE QUELLE CON IL PROSCIUTTO UOVA E FORMAGGI GRASSI CONTIENE 400 CAL (1 FETTA DI TORTA SALATA)
PER ARRIVARE A 1300 CAL DEVI MANGIARE
A COLAZIONE 200 ML DI CAFFELATTE CON LATTE SCREMATO  30 G DI PANE  E MIELE SPREMUTA DI POMPELMO
A CENA  120 G DI POLPO LESSATO CON PREZZEMOLLO  E 1 CUCCHIAIO DI OLIO  D'OLIVA  1 PANINO 200G DI ZUCCHINE

SE MANGI IN UFFICIO.... 1 PEZZO DI FOCACCIA

E UNO SFIZIO DA CONSUMARE UNA VOLTA OGNI TANTO  LA FOCACCIA E' MOLTO UNTA E CALORICA ATTENZIONE  POI ALLA FARCITURA  SCEGLI PROSCIUTTO COTTO SGRASSATO  O UN PEZZETTO DI CRESCENZA E SICCOME E' MOLTO SALATA BEVI PARECCHIA ACQUA CONTIENE 350 CAL (1 PEZZO DI FOCACCIA LISCIA)
ARRIVI A 1300 CALE SE MANGI
A COLAZIONE UNA TAZZA DI CAFFE' D'ORZO CON UNA BANANA
CENA 180 G DI NASELLO LESSATO CONDITO CON  UN CUCCHIAIO DI OLIO D'OLIVA  UN PANINO 180 G DI BIETE  LESSATE E CONDITE CON UN CUCCHIAIO DI OLIO D'OLIVA

SE MANGI IN UFFICIO ....... YOGURT E MELA

YOGURT E MELA E' UN PASTO CHE NON COPRE IN MODO EQUILIBRATO LA QUANTITA' DI NUTRIENTI NECESSARI  IN UNA GIORNATA MANCANO  DEL TUTTO I CARBOIDDRATI  CHE DEVON ESSERE COMPRESI IN ALTRI PASTI CONTEGNONO 160 CALORIE (1 MELA E UNO YOGURT)

PER ARRIVARE A 1300 CALORIE AL GIORNO
DEVI MANGIARE
A COLAZIONE UN CAFFE'  40 G DI PANE INTEGRALE CON MARMELLATA  UN BICCHIERE DI SPREUTA DI ARANCIA
A CENA UNA COTOLETTA ALLA MILANESE  UN PANINO  150 G DI  FAGIOLINI  AL POMODORO  CON UN CUCCHIAIO DI OLIO

AL DI LA' DEL CONFINE - YOGA

QUESTA MEDITAZIONE VI PORTERA' ALLA PERCEZIONE DEL CORPO  LEGGERISSIMO E ALLA COSCIENZA DI FUSIONE CON IL COSMO

OSSERVATE IN SILENZIO L'IMMOBILITA' DEL CORPO  PERCEPITE IL RESPIRO PROFONDO  PRENDETE COSCIENZA DELLIMOBILITA' APPARENTE  PERCHE' DENTRO DI VOI C'E' UN CONTINUO  REGOLARE MOVIMETO  IL DIAFRAMMA SCENDE E SALE I POLMONI CHE SI DILATANO E SI STRINGONO
DATE FORZA AL VOSTTRO DESTIN  PER SENTIRE PIU' VIVI QUESTI MOVIMENTI INTERNI
PERCEPITE UNA MAGGIORE ESPANSIONE  DELL'ADDOME DELLA CASSA TORACICA E DELLE SPALLE  SENTITE IL VOSTRO CORPO CHE RESPIRA D A OGNI APERTURA  OGNI POR DELLA PELLESENTITE L'ESPANSIONE TOTALE  IL CORPO NO HA PIU' CONFINI  SENTIRETE CHE NON C'E ' PIU' DIFFERENZA TRA FUORI E DENTRO  IL RESPIRO VI UNISCE E VI FONDE AL COSMO

LA ZUCCA UNA MINIERA DI VITAMINA A

INSIEME ALLA PATATA E AL POMODORO LA ZUCCA E' STATO UNO DEI PRIMI ORTAGGI PROVENIENTI DALL'AMERICA MA NON HA AVUTO LO STESSO SUCCESSO
LA ZUCCA HA POCHE CALORIE  E NON CONTIENE GRASSI  E' UN AMINIERA DI CAROTENE  IL PRECURSORE DELLA VITAMINA A ESSENZIALE PER LA VISTA
CON UN ETTO DI ZUCCA SODDISFIAMO IL BISOGNO GIORNALIERO E LA RICHEZZA DI BETACAROTENE SAREBBE ALLA BASE  DELLA SUA CAPACITA' DI OSTACOLARE LO SVILUPPO DEI PROCESSI TUMORALI
I CAROTENOIDI PRESENTI SIA NELLA POLPA CHE NELLA PELLE HANNO POTERE ANTIOSSIDANTE  CAPACE DI NEUTRALIZZARE I RADICALI LIBERI
AIUTA ANCHE IL SISTEMA CARDIOCIRCOLATORIO PER LA SUA RICCHEZZA DI POTASSIO
IIMPORTANTE E CHE GRAZIE ALLA SUA STRUTTURA DIFFICILMENTE VIENE ATTACCATA DAI PARASSITI E DI CONSEGUENZA PER LA SUA COLTIVAZIOE NON NECESSITA'  DI FREQUENTI  TRATTAMENTI  CON ANTIPARASSITARI CHIMICI

QUANDO SI COMPRA LA ZUCCA A PEZZI VA VERIFICATO CHE LE FETTE SIANO TAGLIATE DA POCO  LA VITAMINA A E' SENSIBILE ALLA LUCE  E TENDE A DISTRUGGERSI PIU PASSA IL TEMPO MEGLIO CONTROLLARE  ANCHE LA BUCCIA  DEVE ESER INTEGRA SENZA MUFFE E AMMACCATURE

MAL DI TESTA

ANIA CEFLEA CERVICALE SONO TANTI NOMI DIVERSI PER CHIAMARE QUESTO DISTURBO  PIU' O MENO DOLOROSO  IN TERMINI MEDICI SI PARLA DI CEFALEA  CON SUI SI INTENDE IN GENERALE  UN DOLORE CHE COLPISCE LA TESTA  CHE PUO0 AVERE MOLTEPLICI CAUSE
SE NON E' CAUSATA DA UNA MALATTIA VIENE CHIAMATA CEFALEA PRIMARIA ALTRIMETI VIENE CHIAMATA CEFALEA SECONDARIA
SE E' CRONICO BISOGNA RIVOLGERSI AL MEDICO SPCIALISTA
VARI TIPI DI MAL DI TESTA

CEFALEA TENSIVA
 IL CLASSICO MAL DITESTA  DI TIPO PIU' COMUNE, NON PRSENTA ALTRI SINTOMI S E NON IL DOLORE LOCALIZZATO DA LIEVE A MODERATO
IL DOLORE E' OPPRESSIVO  IL CLASSICO CERCHIO ALLA TESTA  NON SE NE CONOSCONO BENE LE CAUSE E' CONSIDERATO UN DISTURBO DI NATURA NEUROLOGICA  E BIOMOLECOLARE O E' CONSIDERATO  COLLEGATO A DISTURBI PSICOSOMATICI PSICOSOCIALI  (CEFALEA DA STRESS) O A SCORRETTE ABITUDINI POSTURALI

EMICRANIA
ANCH'ESSA FA PARTE DEL GRUPPO DELLE CEFALEE PRIMARIE E' CARATTERIZZATA DALLA PREDISPOZIONE DI TIPO GENETICO
MAL DITESTA RICORRENTE E CON DOLORE PIUTTOSTO IMPORTANTE DA MODERATO A SEVERO
E' LEGATA ALL'INSTABILITA'  DI ALCUNI CENTRI PORFONDI DEL CERVELLO
LA CARATTERISTICA PRINCIPALE E IL MANIFESTARSI ANCHE ALTRI SINTOMI NESSUNO DOMINANTE NON SEMPRE GLI STESSI

CI SONO DUE TIPI DI EMICRANIA

CON AURA
L'AURA E' UN INSIEME DI SINTMI  NEUROLOGICI FOCALI E TRNSITORI  PERECEDON E ACCOMPAGNANO L'EMICRENIA
CI SONO SINTOMI VISIVI CIOE' DISTURBI NELLA VISIONE FLASH, PERDITA DI CAMPO VISIVO 
SINTOMI  LEGATI AL LINGUAGGIO DIFFICOLTA' NEL PARLARE
LEGATI ALLA MOBILITA'

SENZA AURA LA FREQUENZA E LA SEVERITA' SONO MAGGIORI  IL DOLORE E' PULSANTE SPESSO ASSOCIATO A NAUSEA VOMITO INTOLLERANZA ALLA LUCE E AI RUMORI
CI POSSONO ESERE DEI FATTORI SCATENANTI COME I CIBI  (FORMAGGI STAGIONATI, NOCI CIOCCOLATO VINO ROSSO  CAFFE' TE' O COMUNQUE  ALIMENTI VASODEPRESSORI  O CIBI AD ALTO CONTENUTO DI STAMINA  TIRAMINA  E SEROTONINA  COME FRAGOLE, POMODORI  BANANE, BIANCO D'UOVO
MA ANCHE IL DIGIUNO LA MANCANZA DI SONNO  PROTRATTA  CAMBIAMENTI ORMONALI NEL MOMENTO DI RILASSAMENTO DOPO ATTIVITA' FISICA ACHE FATTORI AMBIENTALI QUALI ODORI  LUCE INTENSA  RUMORI
CEFALEA A GRAPPOLO
E'LA PIU' INVALIDANTE  SI MANIFESTA RARAMENTE  GLI ATTACCHI SI PRESENTANO A GRAPPOLI  CIOE' RAGGRUPPATI COME ACINI D'UVA  IN UN PERIODO DELL'ANNO
SI PRESENTANO DI NOTTE PERSISTONO PER SETTMANE MA CON  PERIODI DI REMISSIONE LUGNHI
GLI ATTACCHI SNO MOLTO DOLOROSI  LOCALIZZATI NELLA ZONA TEMPORALE E DELL'OCCHIO
SONO ASSOCIATI A LACRIMAZIONE  ARROSSAMENTO CONGIUNTIVA  CONGESTIONE NASALE  RESTRINGIMENTO DELLA PUPILLA 
LE CAUSE SONO GENETICHE E LA MANCANZA DI UN ANTIGENE  CHE PROTEGGE DALLA MALATTIA

VI SON ACNEH ATRI TIPI DI SINTOMATOLOGIE ACUTE DI BREVISSIMA DIURATA  ASSOCIATE A SCATENANTI ESTERNI  COME PER ESEMPIO IL FREDDO (AVETE MAI PROVATO A MANGIARE IL GELATO VELOCEMENTE ?)L'ALTITUUDINE E IL CALDO




GLI ALIMENTI DA PORTARE A TAVOLE PER LA CURA DEI NOSTRI OCCHI

VITAMINE, ANTI OSSIDANTI, PIGMENTI, OMEGA 3 SE QUESTE SOSTANZE SONO UTILI, RIMANE SOLO VEDERE  DOVE SI TROVANO
LA VITAMINA A SI TROVA NEL FEGATO  MA ANCHE NEI VEGETALI  DI COLORE GLIALLO- ARANCIONE  ( COME LE CAROTE......)
QUANTO ALLA LUTEINA  E ALLA ZEAXANTINA  SI TROVANO ABBONDANTI  NEL GRANTURCO  NEGLI SPINACI  E NEL TUORLO D'UOVO MA UNA DIETA PROTETTIVA  DEGLI OCCHI  DEVE COMPRENDRE  ANCHE LA FRUTTA DI BOSCO(MIRTILLI...... ) E DI TANTO IN TANTO I PESCI PIU GRASSI COME SALMONE E LO SGOMBRO

LE SOSTANZE AMICHE DEGLI OCCHI

ALCUNI COMPOSTI SEMBRANO  SVOLGERE UN RUOLO IMPORTANTE  PER LA SATUTE DEGLI OCCHI
PRIMA FRA TUTTE LA VITAMINA A CHE INTERVIENE NELLA FORMAZIONE DI PIGMENTI VISIVI  E LA CUI  CARENZA PRODUCE DIFFICOLTA NELLA VISIONE CREPUSCOLARE  RENDENDO DIFFICILE COGLIERE LE SFUMATURE DI GRIGIO
ANCHE LE VITAMINE C E E POSSONO  AIUTARE A PREVENIRE LO SVILUPPA DELLA CATARATTA  E DELLA DEGENERAZIONE MACULARE 
MA LA LUTEINA E LA ZEAXANTINA CHE SI TROVANO  IN ALTE CONCENTRAZIONI NELLA RETINA  ASSUNTE  NEL CIBO HANNO MIGLIOR EFFETTO PROTETTIVO
ANCHE IL PESCE FA BENE PER GLI OMEGA 3

LA SALUTE DEGLI OCCHI

MIOPIA PRESBIOPIA ASTIGMATISMO  SI POSSONO CORREGGERE CON UN ELEGANTE PAIO DI OCCHIALI  CI SONO PROBLEMI PIU' GRAVI CHE POSSONO AFFLIGGERE GLI OCCHI E CHE VANNO PREVENUTI, COME LA CATARATTA E LA DEGERAZIONE MACULARE
LA CATARATTA CONSISTE NELLA PROGRESSIVA OPACIZZAZIONE DEL CRISTALLINO, QUELLA SORTA DI TRASPARENTE LENTE  NATURALE CHE SI TROVA NEL NOSTRO OCCHIO  ECHE HA  LA FUNZIONE  DI INDIRIZZARE I RAGGI LUMINOSI  SULLA RETINA
FORNMATO DA SCQUA  E PROTEINE IL CRISTALLINO  SI OPACIZZA PERCHE ' LE PROTEINE  TENDONO AD AMMASSARSI OSTACOLANDO  IL PASSAGGIO DELLA LUCE ANCHE QUA SONO  IMPLICATI I RADICALI LIBERI  RESPONSABILI DELL'INVECCHIAMENTO  DI MOLTI ALTRI TESSUTI  DEL CORPO 
SI PUO' CORREGGERE CHIRURGICAMENTE  SOSTITUENDO IL CRISTALLINO CON UNO ARTIFICIALE
LA DEGENERAIZIONE MACULARE COMPROMETTE SERIAMENTE LA CAPACITA' VISIVA
LA MACULA  INFATTI E' LA PARTE CENTRALE DELLA RETINA  E,NONOSTANTE  SIA GGRANDE POCO PIU' DI UNO SPILLO  GIOCA UN RUOLO IMPORTANTISSIMO  PER LA VISIONE FRONTALE  E L'ACUTEZZA VISIVA
L'INVECCHIAMENTO  PORTA ALLA DEGENERAZIONE MA POSSONO  ACCELLERARLA IL FUMO,  UNA PROLUNGATE E VIOLENTA ESPOSIZIONE AI RAGGI SOLARI  IL BASSO LIVELLO DI SOSTANZE MINERALI E ANTIOSSIDANTI NEL SANGUE

martedì 28 ottobre 2014

SAPORI ED EFFETTI

SAPORE                     EFFETTI SU DOSHA                            EFFETTI SUL CORPO

DOLCE                       RIDUCE VATA E PITTA                     RICOSTRUISCE I TESSUTI IN-
                                    E RINFORZA IL KAPHA                     CREMENTA LE ASPETTATIVE
                                                                                                    DI VITA  LA VITALITA' ALLEVIA
                                                                                                     IL SENSO DI BRUCIORE

ACIDO                       RIDUCE  VATA E RINFORZA           STIMOLA IL METABOLISMO
                                    RINFORZA PITTA E KAPHA                MIGLIORA LE DIFESE RINFOR-
                                                                                                    ZA LA PRODUZIONE DI SALIVA

SALATO                   RIDUCE VATA E RINFORZA            FAVORISCE LA DIGESTIONE
                                   RINFORZA PITTA E KAPHA            LA SECREZIONE RENDE ELASTICI

PICCANTE                RIDUCE KAPHA  E RINFORZA      PURIFICA LA BOCCA STIMOLA IL
                                   PITTA E VATA                                   ELIMINA IL GRASSO ED EVENTUA-
                                                                                                 LI  CASI DI EDEMA APRE CANALI

AMARO                    RIDUCE PITTA E KAPHA  E            STIMOLA L'APPETITO ANTIOS-
                                   RINFORZA VATA                              SIDANTE  ANTIPIRETICO ELIMINA
                                                                                                 IL PRURITO  E IL BRUCIORE AIUTA
                                                                                                 IN CASO DI INFIAMMAZIONI
                                                                                                 RICOSTRUISCE I TESSUTI

ASTRINGENTE        RIDUCE PITTA E KAPHA E          FAVORISCE LA CICATRIZZAZIONE
                                    RINFORZA VATA                           CALMANTE  RICOSTITUENTE
                                                                                               ANTIEMORRAGICI

                                                                                                                

IL VENTRE CENTRO DI ENERGIA AUTOMASSAGGI

IL VENTRE E' IL CENTRO DEL DIMAGRIMENTO
PER CHE' E' IL CENTRO DELL'ENERGIA E VITALITA' PARTENDO DAL VENTRE SIPUO' AGIRE SU TUTTI I MERIDIANI  E SU TUTT LE ZONE-RIFLESSO  COERRISPONDENTI  AGLI ORGANI
PAVENDO CURA DEL VENTRE I GIAPPONESI CREDEVANO DI POTER GUARIRE NUMEROSE MALATTIE
IL VENTRE DEVE ESSERE PIATTO E TONICO

AUTOMASSAGGI 
ALUNGATEVI  E METTET UN CUSCINO SOTTO LA NUCA  OPPURE SEDETEVI CON UNA SEDIA  O SUL PAVIMENTO  NELLA POSIZIONE DELLA MEDITAZIONE POSARE LE PALME SU VENTRE E ASCOLTATE LE SUE REAZIONI  LA VOSTRA RESPIRAZIONE E DOLCE E PROFONDA
TRATTATE CON LE MANOVERE DELL'AUTO MASSAGGIO  ENERGETICO E DELL'IMPASTAMETNO LA SUPERFICIE DELV ENTRE  PER DECONGESTIONARE  DISTENDERE E RAFFORZARE  GLI ORGANI
EFFETTUARE LA MANOVRA DEL PIZZICOTTO SUL PPLESSO  SOLARE, FEGATO, CISTIFELLEA PANCREAS MILZA E INTESTINI SUI FIANCHI  DALLE COSTOLE ALLA VITA
LE MANOVRE VI PERMETTERANNO DI ELIMINARE LE INFILTRAZIONI  CELLULITICHE  DEL VENTRE E PER SINERGIA DI TUTTE LE PARTI  DEL CORPO TUTTO L'APPARATO  NEUROVEGETATIVO  CARDIOVASCOLARE  NE TRARRA' BENEFICIO

I MERIDIANI

ESISTONO DODICI MERIDIANI CENTRALI  SITUATI NELL'ASE DEL CORPO SULLE PARTI ANTERIORI E POSTERIORI

P IL MERIDIANO DEI POLMONI
COMINCIA SOTTO LA CLAVICOLA, PROSEGUE NEL BRACCIO  E L'AVAMBRACCIO FINO ALL'ESTREMITA' DEL POLLICE

GI MERIDIOANO DELL'INTESTINO CRASSO
COMINCIA ALL'ESTREMITA' DELL'INDICE  PROSEGUE NELLA PARTE ESTERNA DELL'AVAMBRACCIO, DEL BRACCIO , DELLA SPALLA, DEL COLLO,  FINO AL VISO LUNGO IL LABBRO SUPERIORE FINO AL NASO

E IL MERIDIANO DELLO STOMACO
COMINCIA ALL'ANGOLO DELLOCCHIO (BORDO ESTERNO) PROSEGUE NEL VISO MIL COLLO, IL TORACE, LA GAMBA LUNGO LA PARTE ANTERIORE DEL CORPO, FINO ALL'ESTREMITA'  DEL SECONDO DITO DEL PIEDE

RTE IL MERIDIANO DELLA MILZA E DEL PANCREAS
COMINCIA DALL'ALLUCE RISALE LUNGO LA PARTE ESTERNA DELLA GAMBA, L'ADDOME, LA PARTE ESTERNA  DEL TRORACE FIN SOTTO IL BRACCIO

C MERIDIANO DEL CUORE
COMINCIA ALL'ESTREMITA' DEL MIGNOLO , PROSEGUE NELLA PARTE POSTERIORE DEL BRACCIO, LA SPALLA, IL COLLO, IL VISO, FINO ALL'ORECCHIO

V IL MERIDIANO DELLA VESCICA
COMINCIA ALL'ANGOLO DELL'OPCCHIO (BORD ESTERNO) ISALE LA FRONTE, IL CRANIO , SCENDE DALLA NUCA SI DIVIDE IN DUE RAMI CHE PROSEGUONO  NELLA PARTE POSTERIORE DEL DORSO E DELLA COSCIA, E SI CONGIUNGONO  CON L'INCAVO POPLITEO, PERCORRE LA GAMBA FINO AL QUINTO DITO DEL PIEDE

RN IL MERIDIANO DEI RENI
COMINCIA SOTTO LA PIANTA DEL PIEDE PROSEGUE NELLA CAVIFGLIA, LA GAMBA E LA COSCIA (SULLA PARTE INTERNA) , L'ADDOME  E IL TORACE (PARTE ANTERIORE)
FINO ALL'INCAVO SOTTO-CLAVICOLARE

MC IL MERIDANO DEL MAESTRO DEL CUORE
COMINCIA SUL TORACE AL LIVELLO DELL'ASCELLA , PERCORRE IL BRACCIO  PARTE ANTERIORE) FINO ALL'ESTREMITA' DEL DITO MEDIO

TR IL MERIDIANO DEL TRIPLICE RISCALDATORE
COMINCIA ALL'ESTREMITA' DELL'ANULARE, PASSA VICINO AL BRACCIO  (PARTE POSTERIORE, LA SPALLA, IL COLLO, GIRA ATTORNO ALL'ORECCHIO  FINO ALL'ANGOLO DELL'OCCHIO

VB IL MERIDIANO DELLA CISTIFELLEA
COMINCIA ALL'ANGOLO DELL'OCCHIO  (ANGOLO ESTERNO) PROCEDE A ZIG ZAG SULLA PARTE LATERALE  DEL CRENIO,IL COLLO, LA PARTE ALTA DEL DORSO, IL FINCO, PERCORRE LA GAMBA (PARTE ESTERNA) FINO AL QUARTO DITO DEL PIEDE

F IL MERIDIANO DEL FEGATO
COMINCIA LAL'ESTREMITA' DELL'ALLUCE, PROSEGUE NELLA GAMBA E NELLA COSCIA, GIRA INTORNO AGLI ORGANI GENITALI, PROSEGUE NELL' ADDOME  FINO ALLE COSTOLE BASSE

VG VASO DI GOVERNO (ENERGIA YANG)
COMINCIA ALL'ESTEREMITA' DEL COCCIGE, PROSEGUE NELLA LINEA MEDIANA POSTERIORE DEL CORPO : GLUTEI,  DORSO, NUCA, CRANIO E VISO, FINO AL LABBRO SUPERIORE

VC VASO DELLA CONCEZIONE (ENERGIA YIN)
COMINCIA SOTTO IL PUBE EPROSEGUE NELLA LINEA MEDIANA ANTERIORE DEL CORPO: ADDOME, TORACE, GOLA, FINO AL LABBRO INFERIORE

LA GINNASTICA ENERGETICA IN 4 TEMPI

1° TEMPO
DEDICATE ALMENO UN MINUTO ALLA RESPIRAZIONE RILASSAMENTO  ( CINQUE INSPIRAZIONI, TRATTENETE IL RESPIRO, CINQUE ESPIRAZIONI)
VI DOVETE CONCENTRARE SULLA PARTE DEL CORPO CHE HA PIU BISOGNO DI ESSERE SNELLITA

2° TEMPO LA POSIZIONE OTTIMALE DEVE ESSERE MANTENUTA PER TUTTO L'ESERCIZIO  AFFINCHE' LE ENERGIE  POSSANO ESSERE VERAMENTE RACCOLTE E RIVOLTE  VERSO IL PUNTO DESIDERATO
QUESTA E' LA CONDIZIONE  IN BASE ALLA QUALE POTRETE FARE LAVORARE SI A MUSCOLI CHE ARTICOLAZIONI

3° TEMPO IMMOBILI NELLA POSIZIONE CCHE AVETE SCELTO  INSPIRATE PROFONDAMENTE  PER CINQUE SECONDI ESPIRATE DOLCEMENT CON ENTRADOVI SUL PUNTO CHE VOLETE SSNELLIRE  DOVETE PENSARE DI INVIARE ENERGIA RACCOLTA  NON ALLENTATE LA TENSIONE DEI MUSCOLI, TENETELI CONTRATTI  CON IL TEMPO LA RESPIRAZIONE E IL MOVIMENTO SI CONFONDERANNO IN SARANNO IN PERFETTA ARMONI A

4° RESPIRAZIONE E RILASSAMENTO  DELLA DURATA DI UN MINUTO

I RITMI DI ENERGIA LI TROVIAMO ATTRVERSO
LA CONTRAZIONE- RELAX
ATTIVITA' E RIPOSO



LA GINNASTICA ENERGETICA

IL MOVIMENTO DEVE ESSERE SEMPRE CONTROLLATO DALLLA NMETE SOSTENUTO DALLA CONCENTRAZIONE E DALLA VOLONTA', IN ARMONIA CON IL RITMO RESPIRATORIO
LA GINNASTICA ENERGETICA PUO' ESSERE PRATICATA DA TUTTI  NMEGLIO DSE DI MATTINA E DI SERA  SUDDIVISA IN FASI QUOTIDIANE DI TRE MINUTI  RICORDATE CHE I MOVIMENTOI HANNO ORIGINE DAL VENTRE CENTOR DI GRAVITA'  DEL CORPO  SORGENT DI FORZA FISICA E PSICOLOGICA
EVITATE DI FARLI DOPO I PASTI
IL LUOGO DEVE ESSERE CALMMO  DOVE VI SENTITE A VOSTRO AGIO  ANCHE ALL'ARIA APERTA   SU UN TAPPETINO
SI INIZIA CON SEDUTE DI TRE NIMINUTI MASSIMO DUE VOLTE AL GIORNO
SE SEDUTE RIGENERANO IL SISTEMA NERVOSO CENTRALE E ARMONIZZANO LA MENTE
NON CORRETE TROPPO COMINCIATE COME PRINCIPIANTI
FORTIFICA IL SISTEMA NERVOSO, CARDIOVASCOLARE
NEUROMUSCOLARE, ARTICOLARE  ENDOCRINO
AUMENTA IL POTENZIALE DI RESISTENZA E CONCENTRAZIONE

LO YOGA DEL SOGNO IL SOGNO PRELUCIDO

PRE-LUCID DREAM E' COSI' CHIAMATO QUEL SOGNO IN CUI IL SOGGETTO COMINCIA A  SVILUPPARE  UN SENSO CRITICO NEI RIGUARDI DELL'ESPERIENZA CHE STA VIVENDO ADDIRITTURA PUO' ARRIVARE A CHIEDERSI SE STA SOGNANDO TRASCURANDO LA RISPOSTA  OPPURE VI RISPONDE NEGATIVAMENTE  CONLCUDE DI NON STARE SOGNANDO  DI ESSERE SVEGLIO  E CHE QUANTO LO CIRCONDA SIA REALE IL SOGNO CONTINUA  SENZA CHE IL DUBBIO  SI RIPROPONGA

LO YOGA DEL SOGNO IS

ISOLATED SLEEP PARALYSIS E' L'ESPERIENZA IN CUI L'INDIVIDUO ADDORMENTATO DIVIENE CONSAPEVOLE DEL PROPRIO CORPO FISICO E DELLE RELATIVE  PERCEZIONI DI QUESTO ( LA POSTURA SUPINA O PRONA, SAL SENSAZIONE DI CALDO  E FREDDO) SENZA AVERE LA CAPACIT' DI MUOVERSI O PARLARE  A QUESTO FENOMENO SON ASSOCIATE LE ALLUCINAZIONI VISIVE E UDITIVE

LO YOGA DA SOGNO VIVID DREAM

I SOGNI ESTREMAMENTE REALISTICI, CHE PRODUCONO UNA PROFONDA IMPRESSIONE SUL SOGNATORE, POSSONO SEMPRE ESSER FACILMENTE RICHIAMATI ALLA MEMORIA  E SEMBRANO SIGNIFICARE QUALCOSA  DI PIU' IL CONTENUTO E' ASSURDO IMPRESSIONANTE SPESSO SPIACEVOLE O DEL TUTTO PIACEVOLE

YOGA DEL SOGNO SOGNI ORDINARI

IN QUESTO CASO IL SOGGETTO NON CONTROLLA GLI AVVENIMENTI DEL SOGNO  E, SEMPLICEMENTE, NO E' LUCIDO  TALVOLTA I SOGNI ORDINARI  POSSONO ESSERE SCAMBIATI PER SOGNI LUCIDI QUESTO AVVIENE QUANDO IL SOGNATORE  SOGNA DI FARE UN SOGNO LUICDO PUR NON AVENDO LA CONSAPEVOLEZZA DI STARE SOGNANDO
DURANTE UN SOGNO E' POSSIBILE  PENSARE QUESTO SOGNO  E INTEGRARE QUESTO PENSIERO INTERNO DI UN SOGNO ORDINARIO  SENZA CHE IL SOGNATORE  DIVENGA CONSAPEVOLE  DI ESSERE ADDORMENTATO

lunedì 27 ottobre 2014

LO YOGA DEL SOGNO

IL SOGNO LUCIDO
MENTRE UN SOGNO LUCIDO  STA AVENDO LUOGO IL "SOGNATORE  PUO' DETERMINARNE GLI SVILUPPI IN TERMINI DI SCENARIO , PERSONAGGIM ATTIVITA' OGGETTI  E AVVENIMENTI MA E' CONSAPEVOLE DI SOGNARE IN QUESTO MODO E' CAPACE DI CONTROLLARNE GLI EVENTI  CAMBIANDONE LA TRAMA
ESSENDO UNA BUUONA PRODUZIONE  DEL MONDO DELLA VEGLIA  IL SOGNO LUCIDO  PRESENTA TUTTE LE MODALITA' SENSORIALI  PROPRIE DELLA VEGLIA
VISIVA USDITIVA  GUSTATIVA TATTILE  OLFATTIVA  TERMICA E DOLORIFICA

ASANA CONCEPIRE IL CORPO

TANTE VOLTE SI CONFONDE HATHA YOGA CON ASANA
PER ESSERE ASANA  DEVE CONTENERE IN S'  PRANAYAMA(LA RESPIRAZIONE)  E DHARANA  (LA CONCENTRAZIONE) ALTRIMENTI RISULTERA' ESSERE SOLO ESERCIZIO FISICO
NELLO HATHA YOGA SI RICHIEDE UNA PERCEZIONE DIFFERENTE DALL'ORDINARIO 
LA POPRIOCEZIONE CIOE' LA PERCEZIONE  INTERNA CHE NON HA BISOGNO DI ESSERE CONTROLLATA DALL'ESTERNO 
IMMAGINIAMO DI GUARDARCI DALL'ESTERNO  PERCEPIAMO INTERIORMENTE COME SIAMO COLLOCATI  E CERCHIAMO DI RAGGIUNGERE PROGRESSIVAMENTE LA POSIZIONE MIGLIORE  PER LA NOSTRA CONDIZIONE ATTUALE
POSSIAMO IMMAGINARE DI OSSERVARCI  DA VARI PUNTI DI VISTA  IN MODO DA PERCEPIRE TUTTI I VARI PUNTI CRITICI  SUI QUALI DOBBIAMO INTERVENIRE 
IN QUESTO MODO POSSIAMO SVILUPPARE PROPRIOCEZIONE  DI PRIMO LIVELLO NEL TEMPO  CI CONDURRA' A RISULTATI MIRABILI
POSSIAMO IMMMAGINERE PER MESI DI ESSERE IN UNA POSIZIONE SOLO CON LA MENTE  SENZA ESEGUIRLA PER POI SCOPRIRE CHE PROVANDO CI RIUSCIAMO TRANQUILLAMENTE DOPO NATURALMENTE UN TRAINING MENTALE 

I NOSTRI MUSCOLI

 SONO COMPOSTI
PER 75% DI ACQUA
PER UN 20% DI MATERIE PROTEICHE
DI LIPIDI
DI GLUCIDI
DI SOSTANZE MINERALI
LA CONTRAZIONE MUSCOLARE METTE IN GIOCO UN ALUNGA LISTA DI REAZIONI CHIMICHE  PRODUCE DEGRADAZIONI (PRINCIPALMENTE QUELLE  DEL GLICOGENO) REAZIONI AZOTATE E FOSFOREE CHE LIBERANO ENERGIA

A RIPOSO IL SANGUE VENOSO CONTIENE MENO GLUCOSIO DEL SANGUE ARTERIOSO
ANCHE QUANDO E' A RIPOSO IL MUSCOLO PRELEVA GLUCOSIO DAL SANGUE  E PUO' FARNE UNA RISERVA (GLICOGENO) SE NON PRATICATE ATTIVITA' FISICA QUESTA RISERVA SI TRASFORMA DI GRASSO  NELLA FASCIA ESTERNA DEI MUSCOLI  NEL TESSUTO CONNETTIVO  A LIVELLO DELLA PARETE ARTERIOSA (COLESTEROLO) A LIVELLO DEL FEGATO

IN MOVIMENTO DURANTE LA CONTRAZIONE MUSCOLARE LE RISERVE DI GLUCOGENO SI ESAURISCON
SE DURANTE IL MOVIMENTO  NON RESPIRATE IN MODO CORRETTO PER MANCANZA DI ALLENAMENTO NON SFORZATE TROPPO I MUSCOLI  IN DEFICIT DI OSSIGENO NON SONO ABBASTANZA IRRORATI E SECERNONO ACIDO LATTICO  CHE PASSA DIRETTAMENTE NEL SISTEMA CIRCOLATORIO  AFFATICANDO IL CUORE
SE DURANTE RESPIRATE IN  MODO CORRETTO I MUSCOLI SONO BEN OSSIGENATI DAL SANGUE ED ELILMINATE QUINDI IL RISCHIO DI DEPOSITO DI ACIDO LATTICO  BRUCIATE LE RISERVE DI GRASSO
SE RESPIRATE IN MODO CORRETTO DOPO IL MOVIMENTO  SI OSSERVA UN TEMPO DI RECUPERO  DURANTE IL QUALE SI RESPIRA PROFONDAMENTE E LA FATICA MUSCOLARE  SCMPARE
L'OSSIGENO ALIMENTONDO I MUSCOLI ELIMINA L'ACIDO LATTICO  CON L'OSSIDAZIONE IN QUESTO MODO LE ENERGIE VENGONO RIPRISTINATE

LA DIGITOPRESSIONE O MICROMASSAGGIO

 RAPPRESENTA UNA TECNICA UTILE PER IL TRATTAMENTO DELLA STIPSI CONSISTE NELL'ESEGUIRE DELLE PRESSIONI CON LE DITA  DESCRIVEDNO DEI PICCOLI CERCHI IN SENSO ORARIO A LIVELLO DEI PUNTI DELL'AGOPUNTURA IN MODO DA INDURRE DEI FENOMENI RIFLESSI CHE ATTIVINO LA FUNZIONALITA' DELLINTESTINO
 
 




11 G KEU THEU (CURVA DELLO STAGNO) SULL'ESTREMITA'  DELLA PIEGA DEL GOMITO 



25 E TIENN TCHROU A LIVELLO DELL'ADDOME  SULLA LINEA ORIZZONTALE A 4 CM DALL'OMBELICO

4 GI ROU KOU (FONDO DELLA VALLATA)
SUL DORSO DELLA MANO NEL PUNTO DI RIUNIONE DELLE ESTREMITA' PROSSIMALI DEL PRIMO E SECONDO METACARPO

QUERCIOLA

E' UN ALBIATA MOLTO COMUNE NEL NOSTRO PAESE  CRESCE IN LUOGHI ASCIUTTI ED ERBOSI FINO A CIRCA 1000 METRI DI ALTEZZA. E' SUFFRUTICE PERENNE ALTA AL MASSIMO UNA SPANNA  O POCO PIU'  CO FUSTI POCO RAMOSI O ASCENDENTI 
LE FOGLIE SONO OPPOSTE DI COLORE VERDE  SCURO LUCIDE, OVALI DOPPIAMENTE DENTATE
I FIORI RIUNITI IN SPICASTRI UNILATERALI HANNO COROLLA ROSEO PORPORINA  E LUNGA CIRCA UN CENTIMETRO
I PRICIPI ATTIVI SONO PRESENTI PRESSOCHE' IN TUTTA LA PIANTA E NELLE SOMMITA' FIORITE, SONO DATI DA UN GLUCOSIDE, DA UN OLIO  ETEREO, DA UNA SOSTANZA RESINOSA, DA UN PRINCIPIO AMARO  E DA TANNINO
ESPICANO AZIONE AMARO-TONICO  DIGESTIVA , STOMACHICA E SUDORIFERA  ED I PREPARATI CHE LI CONTENGONO TROVANO IMPIEGO  SOPRATTUTTO  NEI DISTURBI DIGESTIVI , NELLE INAPPETENZE,  NELLE MALATTIE DEL FEGATO
30-60 G DI PIANTA IN 1 LITRO DI ACQUA NELLA DOSE DI 3-4 TAZZE AL GIORNO

CENTAUREA MINORE

APPARTIENE ALLA FAMIGLIA DELLE GENZIANACEE ED E' UNA  SPECIE ABBASTANZA  DIFFUSA SULLA NOSTRA PENISOLA NEI LUOGHI ERBOSI  LUNGO I BORDI  DEI SENTIERI 
E' UNA PIANTA ERBACEA ANNUALE O BIENNE ALTA GENERALMENTE 20-30 CM, MA ANCHE UN PO' DI PIU' CON FUSTO QUADRANGOLARE , ERETTO, RAMIFICATO,  NELLA PARTE SUPERIORE LE FOGLIE HANNO FORMA OVALE-LANCEOLATA, QUELLE RADICALI  DISPOSTE A ROSETTA, LE CAULINAREI, SESSILI DISPOSTE LUNGO IL FUSTO A DUE A DUE
FIORISCE DA MAGGIO  A SETTEMBRE ED I FIORI DI COLORE ROSA SONO RIUNITI IN MAZZETTI  CHE COSTIUTISCONO UNA FALSA OMBRELLA
DELLA PIANTA SI USANO LE SOMMITA' FIORITE  E SECONDARAMENTE TUTTA LA PIANTA HANNO PROPRIETA' TONICHE, STOMACHICHE, FEBBRIFUGHE  E CALMANTI
OTTIMO APERITIVO  E' IL SEQUENTE CHE VA PRESO  NELLA DOSE DI UN BICCHIERINO  PRIMA DEI PASTI PRINCIPALI :  20 G DI SOMMITA'  FIORITE  DI CENTAUREA, 500G DI MARSALA, 10G DI CORTECCIA DI ARANCIO AMARO  SI PESTI IL TUTTO E SI LASCI MACERARE  NEL MARSALA PER UNA SETTIMANA  INDI SI FILTRI.
ANCORA PIU' SEMPLICEMENTE SI PUO' USARE UN LITRO DI VINO BIANCO E DUE MANCIATE DI CENTAUREA LASCIANDO MACERARE PER CINQUE GIORNI

PEPE

IL PEPE APPARTIENE ALLA FAMIGLIA DELLE PIPERACEE ORIGINARIO DELL'INDIA  E CONLTIVATO NEI PAESI TROPICALI E' UN ARBUSTO LIANOSO CON TRALCI CHE ARRIVANO ANCHE A 10 15 METRI DI ALTEZZA
HA FOGLIE ALTERNE  PICCIOLATE CON 2-3 GRANDI NERVATURE  PER LATO  FIORI POCO VISTOSI RACCOLTI IN SPIGHE I FRUTTI SONO DELLE PICCOLE  DRUPE CONTENGONO UN PRINCIPIO RESINOSO DI SAPORE ACRE E PUNGENTE, GLI ALCALOIDI PIPERINA E CAVICINA  E UN OLIO ESSENZIALE
SI UTILIZZANO PROPRIO I FRUTTI  IN COMMERCIO  VI SON TANTI TIPIT DI PEPE ESPLICA UN'AZIONE TONICA, STIMOLANTE LA DIGESTIONE  E VIENE USATO PER AROMATIZZARE I CIBI

MELISSA

FA PARTE DELLA FAMIGLIA DELLE LABIATE; NELLA PENISOLA ITALIANA E' ABBASTANZA FREQUENTE LUNGO LE SIEPI, NELLE SCARPATE DEI FOSSATI , IN LUOGHI OMBREGGIATI  DALLA PIANURA AL PIANO  MONTANO 
E' UN'ERBA PERENNE   DI 30-80 CM DI ALTEZZA CON FOGLIE OPPOSTE, OVALI, LUNGAMENTE PICCIOLATE, DI COLORE VERDE  CHIARO, RETICOLATE   CON MARGINI CRENATI
 LE FOGLIE SUPERIORI  HANNO  UNA LAMINA  SOSTENUTA  DA PICCIOLI ASSAI  BREVI
 I FIORI SONO RIUNITI  A 3-12  IN CIME ASCELLARI  ED HANNO UNA COROLLA  LUNGA IL DOPPIO DEL CALICE,  GIALLASTRA  IN BOCCIO  ED IN SEGUITO BIANCA O CARNICINA 
LA PIANTA FRESCA  SOPRATTUTTO  SE STROFINATA EMANA UN GRADEVOLE PROFUMO, SIMILE A QUELLO DEL LIMONE  ONDE IL NOME DI CEDRONELLA CHE TALORA SI ATTRIBUISCE ALLA MELISSA 
L'ERBA FIORTA  OPPURE LE FOGLIE  PRIMA DELLA FIORITURA CONTENGONO  UN OLIO ESSENZIALE  PIUTTOSTO COMPLESSO,  TANNINO, SOSTANZE RESINOSE, CERE, UN PRINCIPIO  AMARO ED ACIDO SUCCINICO.
INFUSI E TISANE SCIROPPI  OD ALTRO  A BASE DI MELISSA HANNO PROPRIETA' ATISPASMODICHE  E SEDATIVE, NONCHE' DIGESTIVE  STOMACHICHE, SEDATIVE  E DIAFORETICHE
. PER DISTILLAZIONE DELLA PIANTA FRESCA SI OTTIENE  UN'ESSENZA ALTAMENTE  IMPIEGATA NELL'INFDUSTRIA DEI LIQUORI  E DEI PROFUMI SONO  BEN NOTE L'ACQUA DI MELISSA, LO SPIRITO DI MELISSA DEI CARMELITANI SCALZI,  L'ELISIR DI MELISSA
UNA BUONA TISANA TRANQUILLANTE  PREVEDE 5 G DI FOGLIE VERDI, 3 G DI FOGLIE
SECCHE  IN UNA TAZZA DI ACQUA

domenica 26 ottobre 2014

CALCATREPPOLA

E' UNA PIANTA CHE CRESCE  DAL MARE ALL'ORIZZONTE SUB MONTANO DELLA PENISOLA  E DELLE ISOLE
SI TRATTA DI UNA PIANTA ALTA FINO AD UN METRO CON PELURIA FIOCCOSA  E CON FOGLIE PENNATIFIDE, LE BASALI  RIUNITE A FORMARE UNA ROSSETTA E PICCIOLATE, LE CAULINARI SESSILI E CON CAPOLINI A FIORI DALLA COROLLA PORPORINO CHIARO  CON INVOLUCRO DOTATO DI  LUNGHE SPINE DI COLOR GIALLO
TUTTE LE PARTI DELLA PIANTA CONTENGONO I PRINCIPI ATTIVI  CHE NON HANNO GRANDE INTERESSE IN CAMPO FARMACEUTICO
 TUTTAVIA ALLE SOMMITA'  FIORITE VIENE ACCREDITATO UN VALORE AMARO-TONICO LE FOGLIE CONTENGONO  PRINCIPI ATTIVI CON AZIONE FEBRIFUGA MENTRE LA RADICE HA PROPRIETA' DIURETICHE

AGRIFOGLIO

PUO' PRESENTARSI SOTTO FORMA DI ARBUSTO  O PIU' RARAMENTE COME UN ALBERELLO  OD ALBERO; APPARTIENE ALLA FAMIGLIA DELLE ACQUIFOLIACEE ED ALLO STATO SPONTANEO NELLA NOSTRA PENISOLA SI TROVA TRA I BOSCHI MONTANI. HA FOGLIE  PERSISTENTI SPARSE, SCARSAMENTE PICCIOLATE, DI COLORE VERDE LUCENTE, A LAMINA OVALE  CON MARGINE DENTATO-SPINOSO
I PICCOLI FIORI  SONO DI COLORE BIANCO  SFUMATO DI ROSSICCIO  E RIUNITI IN FASCETTI  ASCELLARI IL FRUTTO E' UNA DRUPA  GLOBOSA DI COLORE ROSSO
VENGONO UTILIZZATE LE FOGLIE CHE CONTENGONO ILICINA, UNA SOSTANZA COLORANTE, LA ILIXANTINA, GLI ACIDI ILICICO E CAFFETANNICO, GOMME CERE  E DESTROSIO
SVOLGE UN'AZIONE  TONICAM DIURETICA FEBBRIFUGA E SEDATIVA IN CASO DI COLITE
L'INFUSO SI PREPARA CON 30-60 G DI FOGLIE FRESCHE O SECCHE IN 1 LITRO DI ACQUA  LA DOSE E' DI 3 TAZZE AL GIORNO

CARDO SANTO

PIANTA DI PIANURA IL CARDO SANTO  PRESENTE QUA E LA' IN ITALIA SOPRATTUTTO IN ITALIA CENTRO MERIDIONALE E SARDEGNA
E' UNA SPECIE ERBACEA,  ANNUA, ALTA FINO AD UN METRO  CON  FUSTO ERETTO ED ANGOLOSO  DI COLORE ROSSICCIO,  LE FOGLIE SONO CORIACCEE  MUNITE DI NERVATURA BIANCA RETICOLATA, QUELLE INFERIORI  BREVEMENTE PICCIOLATE  I CAPOLINI, CHE SI SCHIUDONO  SUL FINIRE DELLA PRIMAVERA, SONO SOLITARI  E CIRCONDATI DA SQUAME INVOLUCRALI MUNITE DI APPENDICI  SPINOSE
 I FIORI, NON PIU' DI UNA VENTINA,  HANNO COROLLA GIALLOGNOLA PERCORSA DA NERVATURE  VIOLACEE. SI UTILIZZA LA PIANTA FIORITA SENZA  LE PARTI PIU'
GROSSE DEL FUSTO. CONTIENE UN  GLUCOSIDE  AMARO ED INOLTRE CNICINA  E BENEDECTINA;
VI SONO PURE PRESENTE TANNINO, GRASSI, OLIO ESSENZIALE, ZUCCHERI , MAGNESIO , POTASSIO  E VITAMINA B1.
FARMACOLOGICAMENTE IL CARDO SANTO SVOLGE UN'AZIONE AMARO-TONICA, DIURETICA, SUDORIFERA E COLAGOGA.
PER AUMENTARE L'APPETITO RIESCE EFFICACE QUESTO INFUSO : 20-30 G DI CARDO SANTO IN UN LITRO DI ACQUA BOLLENTE  PER UNA VENTINA DI MINUTI ; SI FILTRI SI PRENDA UNA TAZZA PRIMA DEI TRE PASTI GIORNALIERI

IL NOSTRO SPAZIO CONDIVISO

ABBIAMO OLTRE ALLO SPAZIO PERSONALE ANCHE UN ALTRO SPAZIO  CHE CONDIVIDIAMO  CON POCHI ALTRI CHE CI SONO VICINI 
MOLTO SPESSO SI TRATTA DI UNA PERSONA ALLA VOLTA  MA PUO' TRATTARIS DI UN GRUPPO
ANCHE QUESTO SPAZIO E' IMPORTANTE QUANDO SIAMO NEL NOSTRO SPAZIO PERSONALE NON IMPORTA COME CI COMPORTIAMO
NELLO SPAZIO CON GLI ALTRI POSSIAMO SENTIRCI A DISAGIO ABBIAMO UNA SENSAZIONE DI ALIENAZIONE  PER MANCANZA DI INTIMITA', ALL'ASSENZA DI SENTIMENTI EMOZIONI VERE  QUINDI TANTE VOLTE ABBIAMO DIFFICOLTA'  A RAPPORTARCI CON GLI ALTRI PERCHE' TENDIAMO A CAMBIARCI SOPRATTUTO CON CHI CI E' MOLTO VICINO  INVECE DOBBIAMO CERCARE DI ESSERE NOI STESSI SEMPRE E COMUNQUE ANCHE NELLO SPAZIO CONDIVISO ALTRIMENTI CIO' PORTERA' A UN PROFONDO MALESSERE

IL NOSTRO SPAZIO PERSONALE

TUTI GLI ESSERI UNMANI  DISPONGONO DI SPAZI
QUANDO VI CAPITA DI PASSEGGIARE  DA SOLI , MEDITABONDI  VI TROVATE NEL VOSTRO SPAZIO PERSONALE
DIPORRE  DI QUELLO SPAZIO E AVERE LACACIT' DI METTERCISI , E DELLA  MASSIMA IMPORTANZA  AI FINI DELLA NOSTRA SALUTE  FISICA E MENTALE
SAPPIAMO QUANDO  CONCEDERCI UNA PAUSA METTERCI A RIPOSO.
CAPITA DI ESSERE DA SOLI MA  SENZA DISPORRE  LIBERAMENTE E PIA
CEVOLMENTE DI QUELLO SPAZIO  PERCHE' LA MENTE E TUTTA PRESA  DA ALTRO QUINDI C'E' UN INTRUSIONE DI QUAL COS'ALTRO NEL NOSTRO SPAZIO PERSONALE
QUESTO SPAZIO PERSONALE  E' UNA PARTE DI NOI UNICA E PREZIOSA
QUANDO CI SIAMO DENTRO IN MODO SALUBRE , SIAMO SOLI  IN MODO CHE CI RISTORA E CI VIVIFICA  CI SENTIAMO BENE CON NOI STESSI
LI' NEL NOSTRO SPAZIO SIAMO SEMPLICEMENTE QUELLO CHE SIAMO 
LA MAGGIOR PARTE DI NOI TRASCORRE TROPPO POCO TEMPO NEL PROPRIO SPAZIO
DOBBIAMO INVECE IMPARARE A NON CALTERARE IL NOSTRO SPAZIO  PRESERVANDO LA TRANQUILLITA E LA PACE
LA SALUTE PSICHICA CONSISTE NEL MANTENERE IL SE' NEL RAPPORTO CON ALTRI

IL BOLDO

IL BOLDO E' UNA PIANTA SEMPREVERDE  ORIGINARIA DEL CILE E DEL PERU
AGISCE SUL FEGATO , STIMOLA LA SECREZIONE BILIARE  COMPATTE LA COSTIPAZIONE  INTESTINALE  ED AIUTA  LA DIGESTIONE

LA BADIANA

LA BADIANA O ANICE STELLATO  E' DIGESTIVO E AIUTA LA FUORIUSCITA DI  GAS ED ALLEVIA I DOLORI ALLO STOMACO  FATE BOLLIRE QUATTRO O CINQUE FIORI  IN MEZZO LITRO DI ACQUA PER UN QUARTO D'ORA

TE' AI TRE SEMI

IL TE' CON L'AGGIUNTA DI CUMINO ANICE E FINOCCHIO  E' DIGESTIVO DIURETICO E COMBATTE L'AEROFAGIA . SI CONSIGLIA DI SCHIACCIARE I SEMI PERIMA DI FARLI BOLLIRE PER PERMETTERE  ALLE SOSTANZE  DI SCIOGLIERSI FACILMENTE

LE TISANE

INFUSIONE
CONSISTE NEL VERSARE SULLE PIANTE ACQUA BOLLENTE  LASCIANDO RIPOSARE  IN UN RECIPIENTE  COPERTO IL TEMPO NECESSARIO  AFFINCHE' I PINCIPI ATTIVI  PASSINO NELL'ACQUA  IN QUESTO MODO VENGONO UTILIZZATE,  CAMOMILLA,  TE' MIGLIO,  VERBENA E MENTA.

LA DECOZIONE
 SI OTTIENE FACENDO BOLLIRE LE PIANTE NELL'ACQUA  DA DIECI A TRENTA MINUTI  QUESTO METODO E' ADATTO ALLE RADIC, I  GAMBI, I  SEMI E LA FRUTTA  CHE BISOGNA TAGLIARE A PEZZETTI

LA MACERAZIONE
 SI OTTIENE  LASCIANDO  LE PIANTE IN UN LIQUIDO FREDDO  PER DIVERSE ORE  QUESTO LIQUIDO PUO' ESSERE ALCOL (VINO O ACQUAVITE) O UN OLIO

sabato 25 ottobre 2014

ORIGINE DELL'ENNEAGRAMMA E A CHE COSA SERVE

L'EENNEAGRAMMA E' SEMPRE STATO UN MISTERO  LA TESI PIU' CONOSCIUTA  E' QUELLA CHE NE FA RISALIRE LE ORIGINI AL TEMPO DEI SUFI, PROGENITORI  DELL'ODIERNA RELIGIONE  ISLAMICA
ATTRAVERSO L'ENNEAGRAMMA SI PUO' CREARE UN MOVIMENTO DELL'UOMO DAL SUO STATO DI SONNO ANCESTRALE  SIPUO' FAVORIRE IL SUPERAMENTO DEGLI AUTOMATISMI  PSICOLOGICI  CHE CONDIZIONANO L'ESSERE  UMANO
LA VITA UMANA E' VISSUTA CONIN UNO STATO DI VEGLIA  APPARENTE  PROSSIMO AL SOGNO  PER TRASCENDERE LO STATO DI SONNO  BISOGNA LAVORARE IN MODO DI FARE UN LAVORO SU SE STESSI  AL FINE DI OTTENERE UN LIVELLO SUPERIORE DI VITALITA' E CONSAPEVOLEZZA
CI AIUTA A RAGINGERE  UNO STATO DI CALMA  E ISOLAMENTO  A CUI SEGUE  IL CONFRONTO CON ALTRE PERSONE

METODI PER SUPERARE GLI OSTACOLI DEL PENSIERO

  • CONCENTRAIZIONE SU UN'UNICA VERITA', CONCENTRARE LA MENTE SULL'ASSOLUTO  CIO SIGNIFICA SFORZARSI  IN MANIERA RIPETUTA E PROLUNGATA AL RICONOSCIMENTO DELLA REALTA' DEFINITIVA DELL'UNIVERSO  COME CAUSA GENERANTE  DEL'ESSERE  L'ANIMA INDIVIDUALE  CHE E' L'ORIGINE  DELLA NOSTRA COSCIENZA  RAPPRESENTA  UNA PARTE  DI QUESTO ASSOLUTO E' QUEST'ENERGIA  ETERNA CHE DA' VITA A TUTTO IO' CHE ESISTE
  • AMICIZIA E COMPRENSIONE, DOLCEZZA ED EQUANIMITA' VERSO TUTTE LE PERSONE, FELICI TRISTI  CORTESI O SCORTESI  CIO' SIGNIFICA  POSSEDERE UNA MENTE STABILE  CHE OSSERVA TUTTO CON LA STESSA EMOZIONE  E COMPRENSIONE E CHE RIMANE TALE NELLE DIVERSE SITUAZIONE
  • PRATICA DEL PRANAYAMA (RESPIRAZIONE) CHE CI CONSENTE DI RAGIUNGERE  LA MASSIMA CONCENTRAZIONE DELLA MENTE
  • PRODUZIONE DI UNA PERCEZIONE SENSORIALE  CON CI0' SI INTENDE UNA CONCENTRAZIONE  E LA CENTRALIZZAZIONE DELLA MENTE SULL'UNICA PERCEZIONE SENSORIALE  ALLO SCOPO DI PERDERSI IN QUELL'ESPERIENZA PER ESEMPIO CONCENTRARSI SUL PROFUMO DI UNA ROSA
  • RAGGIUNGIMENTO DI UNA MENTE ILLUMINATA E SPENSIERATA  SI TRATTA DI UNA CONDIZIONE STABILE DELLA MENTE  CHE NON DIPOENDE DAGLI ALTI E BASSI DELLA VITA CIOE' GUARDARE ILMONDO SENZA ESSERNE COINVOLTI
  • CONCENTRAZIONE SUL SAPERE  E SULLA CONOSCENZA ACUQISITI  DURANTE IL SONNO  CON CIO' SI INTENDE UN ULTERIORE TECNICA  PER RAGGIUNGERE LA MENTE LIBERA CI SI CONCENTRA SU UN SOGNO IN PARTICOLARE IMMAGINATEVI DURANTE IL SONNO   TUTTI I SENSI SI ASSOPISCONO  LENTAMENTE  E CHIUDONO  LA LORO FINESTRA SUL MONDO ESTERNO 
  • MEDITARE SU QUALCOSA CHE SI CONSIDERA DI VALORE  PUO' ESSERE UN OGGETTO DELLA NATUA  O UN SIMBOLO  O UN MANDALA

CURARSI CON LE VERDURE

LA CICORIA
SPESSO IGNORATA E DISPREZZATA E' UN'OTTIMA INSALATA  UN PO' AMARA  APERITIVA  DIURETICA E CONSTROLA COSTIPAZIONE INTESTINALE
E' DOPPIAMENTE  LASSATIVA  IN QUANTO STIMOLA LA  SECREZIONE BILIAR  E COSTITUISCE UN BUON ANTISETTICO INTESTINALE LA RADICE  TOSTATA SI BEVE COME IL CAFFE'

CURARSI CON LE VERDURE

IL SEDANO
E' CONOSCIUTO COME DIURETICO ED AFRODISIACO PERCHE' STIMOLA LA FUNZIONE RENALE  PROVOCA NEGLI UOMINI  UNA PSEUDO EREZIONE ALLA MATTINA  E' ANCHE MOLTO DIGESTIVO  E DIMAGRANTE  SI PUO' MANGIAR SIA LA RADICE CHE  LE FOGLIE

CURARSI CON LE VERDURE

LA CAROTA
E' IL RIMEDIO  POPOLARE CONTRO L'ITTERIZZIA E LE MALATTIE DEL FEGATO REGOLARIZZA NEI DUE SENSI LE FUNZIONI INTESTINALI ED AUMENTA IL VOLUME DELLE URINE  AIUTA LA SCRESCITA  IN QUANTO E' RICCA DI VITAMINA A
DA UNA BELLA CERA E AIUTA L'UMORE  STIMOLA LA DIGESTIONE AGEVOLA LA CICATRIZZAZIONE  DELLE PIAGHE  RINGIOVANISCE LA PELLE  FAVORISCE L'ABBRONZATURA

venerdì 24 ottobre 2014

L'ENNEAGRAMMA

CONSISTE IN UN CERCHIO  CON , INSCRITTA ALL'INTERNO  UNA STELLA A NOVE PUNTE FORMATA DA UN TRIANGOLO E UN ESAGONO  IL CERCHIO RAPPRESENTA IL CORSO DEL TEMPO  E IL MONDO FUNZIONALE ,L'ESAGONO  E' IL SIMBOLO  DEI PROCESSI INTERIORI E IL TRIANGOLO  QUELLO DELLA VOLONTA' CONSAPEVOLE

LA BATTAGLIA DEI PENSIERI - GLI OSTACOLI

IL PRIMO OSTCOLO NASCE NORMALMENTE IN VARIE FORME  DURANTE UNA MALATTIA, SI BASA SU UNO SQUILIBRIO PSICHICO  O FISICO SE SI HA UN CORPO TROPO RIGIDO SAA' DIFFICILE FARE ESERCIZI DI CONCENTRAZIONE  O RESPIRAZIONE
IN QUESTO CASO, LA MEDITAZIONE  VIENE DISTURBATA DA DIFFICOLTA' E DOLORI DI TIPO FISICO
LA STESSA COSA ACCADE PER LE PERSONE A CAUSA DI EMOZIONI COME RABBIA, IL RANCORE O LA RIVALITA'  NON SONO IN GRADO DI CALMARE LA MENTE  UN BENESSERE DI TIPO FISICO  O PSICHICO E' SICURAMENTE LA CONDIZIONE  ESSENZIALE PER FARE YOGA 
SPIRITO DI INIZIATIVA ED ENTUSIASMO SONO SICURAMENTE  ELEMENTI ESSENZIALI PER IL RAGGIUNGIMENTO DI QUALSIASI OBIETTIVO  NELLA VITA, E QUESTO VALE ANCHE PER UNA MENTE CALMA  E SERENA 
UN OSTACOLO E' RAPPRESENTATO DAL DUBBIO  SE SI DUBITA DEGLI EFFETTI POSITIVI  DELLO YOGA SARA' IMPOSSIBILE RAGGIUNGERE LA PACE DELLA MENTE
UN'ALTRO  OSTACOLO E' RAPPRESENTATO DALL'ESSERE NEGLIGENTI E SUPERFICIALI  BISOGNA ESSERE PRECISI E CONSTATNI
LA PIGRIZIA  FUNZIONA ALLO STESSO MODO  SENZA UNA PRATICA REGOLARE  L'OBIETTIVO E' LONTANO 
L'ATTACAMENTO DAI DESIDERI TERRENI  COSTITUISCE UN' OSTACOLO  PER CUI LA MENTE NON RIESCE A STACCARSI DALLE COSE TERRENE
LA VISIONE DISTORTA DELLE PROPRIE CAPASCITA' QUINDI SOPRAGGIUNGONO SCONFORTO E  E LA DEPRESSIONE

IL CUORE

IL CUORE E' AL CENTRO DEL SISTEMA CIRCOLATORIO  E' UN MUSCOLO POTENTE, UNA POMPA CHE IN OGNI ISTANTE  DEVE ADATTARSI AI BISOGNI CIRCOLATORI
LA CIRCOLAZIONE DEL SANGUE  PERMETTE AL CORPO  DI NUTRIRE CELLULE CON I PRINCIPI ALIMENTARI E CON  L'OSSIGENO . QUESTO APPORTO  SI FISSA A LIVELLO DELL'INTESTINO TENUE E DEI POLMONI 
INLTRE IL SANGUE LIBERA LE CELLULE DALLE SCORIE PROVENIENTI DALL'ASSIMILAZIONE

LE ARTERIE SONO VASI  CHE PORTANO  IL SANGUE DEL CUORE AGLI ORGANI  INSIEME ALL'OSSIGENO E AGLI ALIMENTI NUTRITIVI

LE VENE  SONO VASI CHE RICONDUCONO IL SANGUE DEGLI ORGANI VERSO IL CUORE PASSANDO DAI POLMONI  PER PURIFICARLI

IL SISTEMA LINFATICO E' COSTITUITO DA MUSCOLI CAPILLARI CHE SI RACCOLGONO IN VASI E PRESENTANO SUL LORO TRAGITTO  DEI GANGLI.
LA LINFA, LIQUIDO BIANCO LATTIGINOSO , CIRCOLA IN QUESTO SISTEMA 
HA ORIGINE NEL SANGUE E SERVE DA FILTRO PER LIBERARE L'ORGANISMO DA BATTERI E DA SCORIE  CELLULAI  QUINDI RITORNA  AL SANGUE ATTRAVERSO  L'INTERMEDIARIO  DEI CANALI LINFATICO  E TORACICO

A RIPOSO , ATTRAVERSO IL CUORE  PASSANO CIRCA CINQUE LITRI  DI SANGUE  CHE COMPIONO IN POCO PIU' DI UN MINUTO  IL GIRO COMPLETO DEL CORPO

IN MOVIMENTO , MENTRE PRATICHIAMMO ESERCIZI FISICI  E SFORZI MUSCOLARI  LA CAPACITA' DEL CORPO  PUO' QUADRUPLICARSI  DAL CUORE  DURANTE  UN GRANDE SFORZO POSSONO PASSARE VENTI LITRI DI SANGUE
RESPIRANDO  IN MODO CORRETTO DOSANDO GLI SFORZI  IL SISTEMA CARDIOVASCOLARE  ELIMINERA' SENZA FATICA LE TOSSINE DELL'ORGANIISMO A TUTTI I LIVELLI EVITANDO COSI' I DEPOSITI DI GRASSO 

AUTOMASSAGGIO LE BATTITURE

DURATA 1 O 2 MINUTI
SI EFFETTUANO CON L E PUNTE DELLE DITA  IL TAGLIO DELLA MANO O I PUGNI CHIUSI TAMPONANDO O MARTELLANDO  PER SIMOLARE E IRROBUSTIRE LA ZONA DA TRATTARE

LE BATTITURE SONO ECCELLENTI PER  TONIFICARE LA PELLE, ATTIVARE LA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA, DECONGESTIONARE I MUSCOLI,  ELIMINANDO LA FATICA  E STIMOLANDO L'ENERGIA

AUTOMASSAGGIO IL PIZZICOTTO

DURATA 1  O 2 MINUTI
STRINGERE LA PELLE TRA L'INFDICE E IL POLLICE E IL MEDIO LA PRESA COSI' OTTENUTA  NON DEVE SUPERARE IL MEZZO CENTIMETRO   E NON DEVE ESERE DOLIROSA
VI RAMMENTO CHE SE LA PIEGA CUTANEA SUPERA IL CENTIMETRO E  AVVERTITE DOLORE  E' SEGNO  CHE UN'INFILTRAZIONE  CELLULITICA HA INVASO IL TESSUTO CONNETTIVO 
FATE SCORRERE LA PIEGA DOLCEMENTE  TRA LE DITA SCIOGLIERE GLI ACUMULI DI GRASSO


IL PIZZICOTTO ELIMINA L'INFILTRAZIONE CELLULITICA DECONGESTIONE STIMOLA  FORTIFICA E RESTITUISCE AI VOSTRIORGANI  E SISTEMI UNA SALUTE OTTIMALE PER  DIMAGRIRE NEI PUNTI GIUSTI

AUTOMASSAGGI

FATE SCORRERE IL POLPASTRELLO DEL POLLICE E L'INDICE E DEL MEDIO LUNGO  TUTTI GRUPPI MUSCOLARI  E SULLA PARTE ESTERNA DELLE ARTICOLAZIONI  ESERCITANDO UNA PRESSIONE
UTILIZZATE  PREFERIBILMENTE DELL'OLIO  O DELLA CREMA  IDRATANTE PER EVITARE DI IRRITARE LA PELLE

GLI SCORRIMENTI PROFONDI DECONTRAGGON  DECONGESTIONANO  LE MASSE MUSCOLARI  IN PROFONDITA'  LIBERANO LE ARTICOLAZIONI E FORTIFICANO  GHIANDOLE ORGANI E SISTEMI OTTIMI PER  RIATTIVARE LA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA

IL MASSAGGIO ENERGETICO

DURATA 1- 2 MINUTI
CON UNA MANO  O ENTRABE LE MANI  AFFERRATE LA PELLE STRINGENDO LA MASSA MUSCOLARE E MANOVRATE COME SE STATE IMPASTANDO
LE PALME E LE DITA NON DEVONO PERDERE IL CONTATTO CON LA PELLE
QUESTI MOVIMENTI SI  EFFETTUANO  LENTAMENTE IN PROFONDITA'


IL MASSGIO ENERGETICO  E L'IMPASTAMENTO MIGLIORANO LA CIRCOLAZIONE LINFATICA  PORTANO AI MUSCOLI UNA MIGLIORE NUTRIZIONE
LI DISTENDONO E LI TONIFICANO  SLEGANDO LE ARTICOLAZIONI E' UN'ECCELLENTE MANOVRA PER ELIMINARE LE TOSSINE LA CELLULITE E PER DIMAGRIRE

IL SUONO DEL RESPIRO

QUESTA MEDITAZIOE  SULL'ANTICO MANTRA SOHAM E' UNA PRATICA COSTANTE  PER LO YOGHIN CHE ATTRAVERSO IL RESPIRO SI FONDE CON L'UNIVERSO  CON IL DIVINO
SO HAM SIGNIFICA IO SONO  PER IL RELIGIOSO  IO SONO QUELLO  CHIARAMENTE RIFERITO A DIO
SO E' LA RAPPRESENTAZIONE DELLO SPIRITO UNIVERALE  HAM  RAPPRSENTA LO SPIRITO INDIVIDUALE

PNOETEVI NELL'IMMOBILITA'  E OSSERVATE IL VOSTRO RESPIRO  NEL SILENZIO PERCEPIRETE  UN SUONO INTERNO  LEGGERO  E' IL SUONO  NATURALE DEL RESPIRO  E' HAM NELL'INSPIRAZIONE E SO NELL'ESPIRAZIONE RIPETETELO PER 108 VOLTE POI SENTITE IL SUONO SO  ANCHE ESTERNO CHE ACCOMPAGA LA VOSTRA ESPIRAZIONE
 ABBIATE PAZIENZA DOPO TRE MESI LA CALMA  SARA' DIVENTATA UNA VOSTRA CONSTANTE  IL VOSTRO SONNO SARA' TRANQUILLO E  DIFFICILMENTE QUALCUNO VI FARA' ARRABBIARE

giovedì 23 ottobre 2014

DIETA TIPO

MENU DA 1500 CALORIE GIORNALIERE DI CUI 283 PROTIDI 820 GLUCIDI E 264 LIPIDI

COLAZIONE 
THE  OPPURE CAFFE' DECAFFEINATI O D'ORZO
PER OPPURE MELE 150 G
MIELE GREZZO 20G

PRANZO
FAGIOLI  100G
PROSCIUTO COTTO  O MAIALE 30 G
PRUGNE SECCHE 60G

CENA
PASTA 40 G
OLIO EZXTRAVEGINE 10G
PARMIGIANO 20 G
SALSA DI POMODORO 60 G
LINGUA 100G
PISELLI FRESCHI 150 G

FENG SHUI LA CAMERA DA LETTO

 IN CINA LA TESTATA DEL LETTO VIENE MESSA I TRADIZIONALMENTE A EST  POICHE' E LA PARTE PIU CALDA  DELLA CASA
QUESTA PRATICA E' STAT ADOTTATA  NEL FENG SHUI
I DUE LUOGHI MENO ADATTI A COLLOCARE IL LETTO  SONO DIETRO LA PORTA PER CHE NON SI PUO CONTROLLARE CHI ENTRA NELLA STANZA   O DIRETTEMENTE DI FRONTE  ALLA PORTA PERCHE PUO' PORTARVI VIA ENERGIA
SE IL VOSTRO LETTO E' COLLOCATO IN UNA DI QUESTE POSIZIONI  POTETE ROMPERE LOSCHEMA SFAVOREVOLE CON UN ARREDO  O UNA PIANTA.
LE TRAVI  A VISTA SOPRA IL LETTO  POSSONO CAUSARE DEI DISTURBI ALLA SALUTE  E POSSONO OSTACOLARE  IL FLUSSO DEL QI NELLA STANZA SE LA TRAVE E' SOPRA IL CAPO DEL LETTO  PUO' CAUSARE MAL DI TESTA  SE E' SOPRA LA META' DEL LETTO PROBLEMI DIGESTIVI E SE E' SOPRA LA PARTE INFERIORE PUO' FAVORIRE IL GONFIORE AI PIEDI PER RIMEDIARE SI PUO CREARE UN ACONTROSOFFITTATURA 

USATE COLORI DELICATI  E LICI SOFFUSE PER FAVORIRE IL RILASSAMETO  EVITATE LUCI  VIVACI  SOPRATTUTTO SOPRA IL LETTO  PERCHE' POSSONO  CAUSARE DISTURBI EPATICI
LA CAMERA DA LETTO NON VA SITUATA DAVANTI ALLA CUCINA PERCHE I VAPORI E GLI ODORI POSSONO DISTURBARE IL SONNO

IL FENG SHUI ALL'INTERNO DELLA CASA

LE TRE STANZE PIU' IMPORTANTI DELLA CASA DOVE APPLICARE IL FENG SHUI SONO  IL SOGGIORNO  LA CUCINA E LA CAMERA DA LETTO  PRINCIPALE  QUEST'ULTIMA  E' PARTICOLARMENTE RILEVANTE PERCHE' LA QUALITA' DEL SONNO  DEI SUOI OCCUPANTI  PUO' INTERESSARE LA SALUTE E I RAPPORTI CON LE ATRE PERSONE  CHE CONDIVIDONO LA STESSA ABITAZIONE 
IL FENG SHUI DI QUESTE TRE STANZE E DI TUTTE LE ALTRE E' INTERESSATO DAL FLUSSO DI QI E PER NON OSTACOLARLO DOVRESTE EVITARE DI STIPARLE DI MOBILI E DI OGGETTI CERCATE DI COLLOCARE LUCI E PIANTE  NEGLI ANGOLI  SCURI E ANGUSTI PER DARE LUCE E VITA

L'ENERGIA ALILMENTARE

UNA PARTE DELL'ENERGIA  PROVIENE DALL'ALIMENTAZIONE
NEL VOSTRO BISOGNO DI ENERGIA MANGIARE E' IMPORTANTE COME REPIRARE 
GLI ALIMENTI CI PERMETTONO DI MANTENERE IL CORPO A TEMPERATURA OTTIMALE, DI METTERLO IN MOVMENTO  E, DI RIGENERARLO  OCCORRE RICORDARE CHE L'ALIMENTAZIONE  GIOCA UN RUOLO FONDAMENTALE  NELLA RACCOLTA E RIPARTIZIONE DELL'ENERGIA 
NON SALTATE I  PASTI   LA FONTE DI ENERGIA DEVE ESSERE COSTANTE  LA COLAZIONE E' E DEVE RESTARE LO STARTER DELL'ENERGIA  E' INDISPENSABILE FARE MERENDA  IL RITMO ALIMENTARE FAVORISCE  ANCHE LA CONCENTRAZIONE  MENTALE QUINDI IL NUTRIMENTO DEVE ESSERE RIPARTITO  NELL'ARCO DI TUTTA LA GIORNATA 

MEDITARE IN CAMMINO

NELLE PRATICHE DI MEDITAZIONE  CE N'E' UNA IN PARTICOLARE CHE SI ESEGUE IN CAMMINO  IN MOVIMENTO  FANDATA SUL MODO DI TOCCARE LA TERRA CAMMINANDO
SI DICE SIA IMPOSSIBILE  SENTIRE I PASSI DI UN MONACO CHE STA MEDITANDO  SUL SUO CAMMINO  PERCHE '  DIVIENE LEGGERISSIMO

PORTATE LE MANI DIETRO LA SCHIENA LA DESTRA PRENDE IL POLSO SINISTRO  E LA MANO SINISTRA IN INANA MUDRA
MANTENETE GLIOCCHI APPENA SOCCHIUSI   CAMMINATE LENTAMENTE OSSERVANDO I PASSI PER CEPITE LA TERRRA SOTTO DI VOI  FINO  A DIVENTARE VOI STESSI I VOSTRI PASSI  VI SENTIRETE LEGGERI COME LA VOSTRA MENTE

CURARSI CON LE VERDURE

L'ASPARAGO E' CONSIGLIATO PER LA SUA AZIONE SUL FEGATO  E' UN FORTE DIURETICO  PER CUI PUO ' ESSERE PRESCRITTO NEI CASI DI DISTURBO DELLA VESCICA EO NEI SOGGETTI CHE SOFFRONO DI CALCOLI RENALI O DI CISTITE

CURARSI CON LA VERDURE

IL CARCIOFO  E' REPUTATO UNO DEI MEDICINALI SPECIFICI DEL FEGATO,  INFATTI STIMOLA LA SECREZIONE DELLA BILE  E NE PROVOCA L'EVACUAZIONE VERSO L'INTESTINO, IL CHE AIUTA  IL PASSAGGIO  DELLE MATERIE FECALI  ED E'  DIURETICO 
DIVERSI MEDICINALI E DIGESTIVI SONO A BASE DI CARCIOFO  NOI PREFERIAMO  MANGIARNE IL CUORE  MA IL PRINCIPIO ATTIVO RISIE
DE NELLE FOGLIE SE AVETE MAL DI FEGATO MANGIATE DUNQUE LE FOGLI E IN PINZIMONIO  IL CARCIOFO SI PUO' CONSUMARE COTTO O CRUDO

LA RECITA DEL MANTRA

OM BUR SVAR BHUVAH E' UN MANTRA UNA FORMULA SONORA CHE FUNGE DA VEICOLO TRA L'UMANO E IL DIVINO DOVE PER DIVINO SI INTENDE TUTTO L'UNIVERSO CHE CI CIRCONDA
OM E' L'ORIGINE DI TUTTI I SUONI
BHUR E' LA TERRA
SVAR E' IL CIELO
BHUVAH L'ATMOSFERA
RECITATE QUESTO MANTRA SEGUENDO IL RITMO DEL VOSTRO RESPIRO  SENZA COMPIERE NESSUNO SFORZO QUESTA FORMULA ESCE CON IL RESPIRO CHE ACCOMPAGNA L'ESPIRAZIONE CON L'INSPIRAZIONE ENTRA L'ENERGIA DEL TUTTO E CON IL TUTTO SI UNISCE

CHIAMARE IL PENSIERO - YOGA

UNA BUONA TECNICA PER CREARE UN VUOTO MENTALE E' QUELLA DI RICHIAMARE IL PENSIERO  CHIAMANDOLO PROPRIO PER NOME

SEDETEVI IN UNA POSIZIONE COMODA SENZA TENSIONI  IL RESPIRO E' REGOLARE
INIZIATE LA VOSTRA PRATICA DI MEDITAZIONE CHIAMANDO IL VOSTRO PENSIERO PER NOME "PENSIERO" OME PER CHIAMARE UNA PERSONA "VIENI QUI" DURANTE LA PRATICA DI MEDITAZIONE  OGNI TANTE CHIAMATE  IL PENSIERO VI ACORGERETE  CHE RICHIAMANDOLO NON VIENE  NON C'E' LA VOSTRA MENTE E' LIBERA

IL MURO BIANCO YOGA

SEDETEVI DAVANTI AD UN MURO BIANCO  TOTALMENTE VUOTO  E OSSERVATELO FINCHE'' LA VOSTRA MENTE NON SI SVUOTA

PONETEVI DAVANTI AD UN MURO  NELLA VPOSIZIONE ABITUALE  CONTROLLATE CHE NON CI SIANO  TENSIONI  GLI OCCHI SONO SOCCHIUSI
LASCIATE CHE I VOSTRI PENSIERI  VADANO E VENGANO DALLA VOSTRA MENTE  QUESTO E' NATURALE NON FORZATEVI A MANDARLI VIA
NON SCORAGGGIATEVI CONTINUATE A GUARDARE IL MURO
NON POTETE SVUOTARE LA MENTE AL PRIMO TENTATIVO PROVATE OGNI GIORNO
E L VOSTRA MENTE DIVENTERA' VUOTA COME QUEL MURO

CURE DEPURATIVE ABITUDINI CORRETTE

  • NON MANGIARE PRIMA CHE IL CIBO DEL PASTO PRECEDENTE SIA STATO DIGERITO
  • RIDURRE DRASTICAMENTE LE PROTEINE ANIMALI  CHE SARANNO PRESENTI IN UN SOLO PASTO  AL GIORNO ALTERNATE CON LEGUMI
  • RIDURRE I GRASSI ANIMALI  PREFERIRE OLIO DI OLIVA  DA USARE CRUDO
  • CONSUMARE CEREALI COMPLETI  DA SOTITUIRE A QUELLLI RAFFINATI  (RISO  E PASTA E PANE INTEGRALI)
  • ELEIMNATE CIBI CONTENENTI ADDITIVI  CONSERVANTI COLORANTI RESIDUI DI COLTIVAZIONE A FAVORE DI ALIMENTI BIOLOGICI
  • CONSUMARE IN ABBONDANZA VERDURE CRUDE
  • UTILIZZARE SALE MARINO INTEGRALE
  • ASSUMERE ALMENO 2 LITRI DI ACQUA AL GIORNOPOSSIBILMENTE OLIGOMINERALE LA BOLLITURA  DELL'ACQUA CONTRIBUISCE A DISGREGARE LE MACROMOLECOLE DELL'ACQUA, FAVORENDONE L'ASSIMILAZIONE,  LA DIFFUSIONE CAPILLARE  A LIVELLO DEI TESSUTI  E FILTRAZIONE RENALE
  • IL THE' VERDE HA PRORIETA' DI PROTEZIONE CARDIOVASCOLARE, ATTIVITA' IPERTENSIVA, RIDUZIONE DEI GRASSI  E DEL COLESTEROLO, ATTIITA' PROTETTIVA NEI CONFRONTI DEI TROMBI, RALLENTAMENTO  DEI PROCESSI DI INVECCHIAMENTO, ATTIVITA' ANTIOSSIDANTI, OTTIMIZZAZIONE  DEL PROCESSO DIGESTIVO  E PROTEZIONE EPATICA,ATTIVITA' ANTISETTICA INTESTINALE EFFETTO SEDATIVO ANTISTRESS. QUINDI PRENDERE L'ABITUDINE DI BERLO TUTTI I GIORNI
  • RIDURRE GLI ALIMENTI VERSO CUI SIETE INTOLLERANTI

RICONOSCERE I SEGNI DI ACCUMULO DELLE TOSSINE

SECONDO I PRINCIPI DELLA MEDICINA AYURVEDICA LA DEPURAZIONE LA RIVITALIZZAZIONE DEL CORPO  COSTITUISCE LE BASI PER PRESERVARE LA VITA
INDICA CON IL TERMINE DI AMA  L'INSIEME DELLE SCORIE  E TOSSINE DERIVANTI DALLA CATTIVA DIGESTIONE E DALLA TRASFORMAZIONE DEGLI ALIMENTI
AMA TENDE A DEPOSITARSI  NEI TESSUTI PROVOCANDO  SEGNALI FACILMENTE RICONOSCIBILI
LE MANIFESTAZIONI DI ACCOUMULO DI TOSSINE NELL'OGANISOMO SONO :
  • LINGUA IMPANIATA
  • DISTURBI DIGESTIVI
  • PRODUZIONE DI MUCO
  • IRREGOLARITA' INTESTINALE
  • METEORISMO E INTESTINO IRRITABILE
  • DOLORI ARTICOLARI
  • ECCESSIVA SUDORAZIONE
  • SOVRAPPESO, OBESITA'
  •  CELLULITE
  • STANCHEZZA CRONICA, CEFALEA RECIDIVANTE

ATTENZIONE ALLE ASSOCIAZIONI ALIMENTARI

UN' ALIMENTAZIONE ADEGUATA DEVE TENERE CONTO ANCHE DELLA COMBINAZIONE DEGLI ALIMENTI ALL'INTERNO DEI PAST LA BASE DELLA DIETA DISSOCIATA  STA NEL FATTO CHE I CIBI NON SONO DIGERITI TUTTI CON GLI STESSI TEMPI E MODALITA' L'ATTIVITA' DEGLI ENZIMI  E' DI TIPO SPECIFICO  IN QUANTO OGNUNO AGISCE SU UN DETERMINATO LEGAME CHIMICO
SPESSO LE INTOSSICAZIONI SONO DOVUTE A CATTIVE ASSOCIAZIONI DI ALIMENTI
LA SOLUZIONE STA' NEL SEPARARE NEL SINGOO PASTO IL PRIMO PIATTO DAL SSECONDO  E ACCOMPAGNANDOLO CON CONTORNI DI VVERDURE CRUDE ANCHE ABBONDANTI

LE INTOLLERANZE ALIMENTARI

RAPPRESENTANO L'ICAPACITA' DI DIGERIRE NORMALMENTE CERTI ALIMENTI  PER LA PRESENZA DI SOSTANZE DANNOSE CAPACI DI INNESCARE DEI FENOMENI MINIMI CHE SOMMANDOSI NEL TEMPO POSSONO  DARE LUOGO  A VARIE ESPRESSIONI DI MALATTIA

LE ASSOCIAZIONI ALIMENTARI


LA PREPARAZIONE DI UNA CUCINA SANA

GLI ALIMENTI FRESCHI LASCIATI AL NATURALE SONO RICCHI DI NUTRIMENTI INDISPENSABILI
E' PREFERIBILE CONSERVARE LLE VERDURE IN UN UOGO FRESCO ED AL RIPARO DALLA LUCE  PREFERIBILMENTE IN FRIGORIFERO, NON ACQUISTARLI TROPPO TEMPO PRIMA  PER EVITARE LA DISPERSIONE DELLE VITAMINE  E SALI MINERALI NON LASCIATE IN ACQUA PER DIVERSE ORE LA FRUTTA E LA VERDURA  LAVATELE RAPIDAMENTE SOTTO L'ACQUA CORRENTE  SE POSSINBILE LASCIATELE INTERE SE PREFERITE STRAPPARE L'INSALATA PIUTTOSTO CHE TAGLIARLA CON IL COLTELLO
IL  MIGIOR METODO PER PREPARARE LE VERDURE E' LA CUCINA A VAPORE  IN QUANTO EVITA LA PERDITA DI VITAMINE E SALI MINERALI CHE SI SCIOLGONO NELL'ACQUA DI COTTURA CHE POTREBBE ESSERE UTILIZZATA IN SEGUITO PER LA PREPARAZIONE DI MINESTRE E SALSE
CUOCETE A FUOCO LENTO IN MODO CHE RESTINO CROCCANTI  COLORATE E VIVE  NON UTILIZZATE IL BICARBONATO DI SODA TOGLIE OGNI VITAMINA
NON PELATE LE CAROTE, I CETRIOLI, I RAVANELLI, LE PATATE E TUTTE LE VERDURE CON BUCCIA FINE
EVITATE DI CUOCERE LA FRUTTA
LE VERDURE POSSONO CUOCERSI ALLA GRIGLIA SALTATE IN PADELLA O ARROSTITE
POICHE' LA COTTURA INDURISCE LE PROTEINE E RENDE PIU DIFFICILE E LENTO IL LAVORO DEGLI ENZIMI GASTRICI  LA CARNE IL PESCE I CROSTACEI E LE UOVA  SONO ASSIMILATE MEGLIO SE COTTE POCO  SIA GRIGLIATE, LESSATE A VAPORE O ARROSTITE
MEGLIO USARE PENTOLE CHE RICHIEDONO LAGGIUNTA DI POCO OLIO
LE UOVA OSSONO ESSERE PREPARATE ALLA COQUE, A FRITTATA O IN TEGAME
I CEREALI DEVONO ESSERE BEN COTTI, IN MODO CHE L'INVOLUCRO FIBROSO SI RAMMOLLISCA  PER PERMETTERE AI SUCCHI GASTRICI DI  AGIRE IN PROFONDITA'

METODI DI COTTURA - LA GRIGLIA

GRIGLIATE LLE GRIGLIATE SONO PIU' SAPORITE SE FATTE SU FUOCO DI ERBE E DI LEGNA E PERMETTONO AI CIBI DI CONSERVARE IL LORO SAPORE CEPPI DI VITE, PIGNE, RAMI DI FINOCCHIO ECC.
PERCIO' BISOGNA UTILIZZARE  UN BARBEQUE ALL'APERTO
SI PUO' GRIGLIARE TUTTO CERNI PESCI VERDURE  NON E' NECESSRIO UNGERE GLI ALIMENTI SOPRATTUTTO LE CARNI HANNO  CORPI GRASSI A SUFFICENZA PER EVITARE CHE I PESCI ATTACCHINO  SI POSSONO INUMIDIRE E METTERLI SU UN FOGLIO DI ALLUMINIO CHE PERMETTE DI  GIRARLI
IL TEMPO DI COTTURA VARIA SSECONDO I GUSTI DI OGNUNO E LO SPESSORE DEI PEZZI

METODI DI COTTURA ARROSTO

SI POSSSONO CUOCERE AL FORNO O ALLOS PIEDO E' NECESSARIO SCALDARE PRECEDENTEMENTEIL FORNO PER ARROSTIRE BENE LE CARNI,  MA NON E' NECESSARIO UNGERE I PEZZI DA ARROSTIRE BASTA IRRORARE OGNI TANTO CON UN PO' DI ACQUA PER EVITARE CHE SI BRUCINO  OPPURE, QUANDO E' SUFFICIENTEMENTE DORATA COPRIRLO CON CARTA STAGNOLA  SE FATE ARROSTIRE UN POLLO  RESTERETE MERAVIGLIATI  PER LA QUANTITA' DI GRASSO CHE  GETTA NEL SUGO DI COTTURA E CHE SAREBBE MEGLIO ELIMINARE POICHE IL GRASSO GALLEGGIA  SI PUO' RACCOGLIERE CON UN CUCCHIAIO

mercoledì 22 ottobre 2014

IMPEGNA IL TUO METABOLISMO

IL NMETABOLISMO BASALE E' IL CONSUMO CALORICO DI CUI SI HA BISOGNO PER MANTENERE ATTIVE LEL FUNZIONI BASECHE DELLORGANISMO CHE IN REALTA SONO QUELLE CHE CI MANTENGONO VIVI LA RESPIRAZIONE, IL TONO MUSCOLARE  IL BATTITO CARDIACO
SONO CONSIDERATE COME CONSUMO  METABOLICO LE CALORIE CHE IL NOSTRO ORGANISMO HA BISOGNO  DI CONSUMARE, USANDO L'ENERGIA INGERITA O IMMAGAZZINATA PER REALIZZARE LE SUE FUNZIONI ESSENZIALI DI SOPRAVVIVENZA(DUE TERZI DI ENERGIA TOTALE CHE RICEVE,) PIU' LE CALORIE  CHE IMPIEGA PER PORTARE A TERMINE IL RESTO DELLE ATTIVITA' QUOTIDIANE.

QUINDI BISOGNA IMPARARE A REGOLARE LA QUANTITA' DI CIBO IN BASE AL SUO CONSUMO ENERGETICO
 QUANDO LE CONDIZIONI DI VITA SONO SFVOREVOLI IL METABNOLISMO BRUCIA  MENO CALORIE PER FAR PROVVISTE DI ENERGIA
E' ANCHE CURIOSO CONSTATARE COME FATTORI PSICOLOGICI  PROVOCANO AUMENTO DI PESO IN ALCUNE PERSONE E IN ALTRE LA PERDITA  PERCHE' ABBIAMO INDICI DI CONSUMO DIVERSI
LE VITAMINE E I SALI MINERALI AIUTANO AFFINCHE' IL METABOLISMO FUNZIONI
REGOLARMENTE AIUTANO IL GLUCOSIO A BRUCIARE E A PRODURRE ENERGIA UTIIZZABIOLE PER ESSERE CONSUMATA DLL'ORGANISMO  EVITANDO CHE SI TRASFORMI IN GRASSO
I MINERALI UTILI SONO CALCIO, FERRO, MAGNESIO, MANGANESE, RAME E ZINCO
LE VITAMINE QUELLE DEL GRUPPO B COME LA B1,B2,B3,B5,B6 B12 B8 E L'ACIDO FOLICO

LA NASCITA DEL FIORE YOGA

LA MEDITAZIONE SUL SEME E LA NASCITA DEL FIORE VI PORTERA' ALLA COSCIENZA DELLA TRASFORMAZIONE NECESSARIA PER COMPRENDERE LA VITA

SEDETEVI IN UNA PSIZIONE CORRETTA PER LA MEDITAZIONE  PASSATE LA VOSTRA TTENZINE SU OGNI PARTE DEL CORPO,  PER CONTROLLARE  CHE NON CI SIANO TENSIONI MUSCOLARI IL RESPIRO E' CALMO E REGOLARE
PENSATE AD UN SEME CHE VOLETE FAR CRESCERE PONETELO NELLA  TERRA  COSCIENTI CHE LA TERRA E' IL PRIMO ELEMENTO  DI CUI IL VOSTRO SEME HA BISOGNO MA LA TERRA NON BASTA DA SOLA DIVENTARE COSCIENTI DELL'ACQUA  CHE PENETRA NELLA TERRA BAGNA IL PICCOLO SEME  CHE SI SCHIUDE PER LASCIAR USCIRE UN GERMOGLIO 
PENSATE AL SOLE  PERHCE' SENZA IL SUO CALORE  IL SEME NON POTREBBE ARRIVARE A MATURAZIONE
I SEME SI E' SCHIUSO IL GERMOGLI E' USCITO MA SECCHEREBBE  SOTTO IL CALORE DEL SOLE  SE NON CI FOSSE ARIA  A RINFRESCARLO
DOPO DI QUESTO IL SEME E' DIVENTATO UN FIORE
VOI SIETE QUEL PICCOLO SEME  CHE E' DIVENTATO UN BELLISSIMO FIORE  COLORATO RESTATE COSI' CO
ME UN FIORE SMOSSO DAL VENTO

ESERCIZIO PER L'ADDOME

METTETEVI SDRAIATI A TERRA SULLA SCHIENA GINOCCHIA PIEGATE E PIEDI A TERRA  LE BRACCIA SONO DIETRO ALLA TESTA  A SOSTENERE IL COLLO 
ESPIRANDO FATE SALIRE LE SPALLESENZA SFORZARE IL COLLO  SE SIETE NELLA POSIZIONE GIUSTA DOVETE SENTIRE UNA CONTRAZIONE DEGLI ADDOMINALI  INSPIRANDO SCENDETE DI NUOVO RECUPERATE LA POSIZIONE DI PARTENZA


SEFE PER RETTO DELL'ADDOME FARE 2 SERIE DA 10 ADDOMINALI

ESERCIZIO PER L'ADDOME

METTETEVI DRAIATI A TERRA SULLA SCHIENA, GINOCHIA PIEGATE E IEDI APPOGGIATI A TERRA  STACCATE I PIEDI  TENERE LE GAMBE BEN TESE A 90°  CON IL BACINO  LE BRACCIA SARANNO  DISTESE APERTE ALL'ALTEZZA DELLE SPALLE
LENTAMENTE COMINCIATE A SCENDERE CON LE GAMBE SEMPRE TESE  CONTINUATE A SCENDERE PIANO PIANO SENZA ACCELLERARE E SENZA TOCCARE IL PAVIMENTO QUANDO AVRETE RAGGIUNTO IL PUNTO DI MASSIMO SFORZO RISALIITE A GAMBE TESE

SEVE PER I RETTO DELL'ADDOME
 FARE 2 SERIE DI 5 ADDOMINALI

I FATTORI CHE RALLENTANO IL METABOLISMO

FATTORI ENDOGENI
  • EREDITARIETA' SE UNO DEI TUOI GENITORI E' GRASSO  HAI IL 40% DI POSSIBILITA' DI ESSERLO SE SONO ENTRAMBI GRASSI LE PROBABIITA' SI DUPLICANO
  • SESSO LE DONNE BRUCIANO  UN 10% IIN MENO DI CALORIE RISPETTO AGLI UOMINI
  • ETA'. IL METABOLISMO RALLENTA DOPO I 40 ANNI
  • ALTEZZA. LE PERSONE ALTE E PORPULENTE BRUCIANO PIU CALORIE RISPETTO A QUELLE BASSE
FATTORI ESOGENI
  • FORMULE DIMAGRANTI A BASE DI DIURETICI,ESTRATTI TIROIDEI, ANOREXIGENI, ORMONI E CORTICOIDI
  • ANSIOLITICI
  • ANTIDEPRESSIVI
  • ALCUNI ANTINFIAMMATORI
  • ALCUNI ANTIBIOTICI
  • DIETE TROPPO DRASTICHE QUADNO INFATTI VENGONO ABBANDONATE SI INGRASSA MOLTO DI PIU'

LA BATTAGLIA DEI PENSIERI

NELO YOGA SUTRA SI LEGGE CHE LA CONDIZIONE DELLO YOGA VIENE RAGGIUNTA QUANDO VIENE INTERROTTO IL FLUSSO DEI PENSIERI ALL'INTERNO DELLA MENTE
QUESTO FLUSSO  VIENE CHIAMATO CHITTA
NEL MOMENTO IN CUI BLOCCHIAMO  TALE FLUSSO VIENE RAGGIUNTA  UNA CONDIZIONE DI PACE MENTALE  E IL NOSTRO INTERO ESSERE SI AVVICINA  ALL'ILLIMINTATA ENERGIA  DEL PURUSHA
CIO' SIGNIFICA CHE  NEL MOMENTO IN CUI DIAMO PACE AI NOSTRI PENSIERI  CI ALLONTANIAMO DAL MONDO DELLAPERCEZIONE SENSORIALE E CI AVVICINIAMO A QUELLO INTERIORE DELLA REALTA O DEL NOSTRO SE' INTERIORE L'ANIMA
FAR RIPOSARE  I PENSIREI E' COME COSTRUIRE UN ARGINE PER CONTENERE LA POTENTE  CORRENTE DI UN FLUSSO
QUESTA FORZA  ACCUMULATA CONTIENE IN SE UN'ENERGIA  IMMENSA
IN SITUAZIONI NORMALI  I NOSTRI PENSIERI  SONO INDISSOLUBILMENTE LEGATI  AI SENSI DELL'INTERNO  DEL MONDO FENOMENICO
ATTRAVERSO I SENSI VIENE CONTINUAMENTE  ACQUISITA UNA NUOVA  CONOSCENZA ELABORATA POI DAL PENSIERO  IL PRIMO PASSO VERSO LA PACE DELLA MENTE E' FERMARE LE PERCEZIONI SENSORIALI  L'ATTO DI PENSAE E' CIO' CHE CI LEGA AL MONDO ESTERNO
COME ESSERI TERRENI NON ABBIAMO DI SOLITO ESIGENZA DI  CERCARE L'ISOLAMENTO DELL'ANIMA
CIO' NONOSTANTE  ATTRAVERSO L'IMPIEGO DELLO YOGA  POSSIAMO COMBATTERE LO STRESS L'ANSIA  E LE TENSIONI POSSIAMO MIGLIORARE LA NOSTRA EFFICIENZA PROFESSIONALE  E LE NOSTRE CAPACITA' MENTALI  COSI' COME POTENZIARE  LA NOSTRA ENERGIA CREATIVITA'  E SUCCESSO NELLA VITA

UJJAYI RESPIRAZIONE SOLARE

L'ATTO ESPIRATORIO E' IL PRIMO
SEDERESI IN POSIZIONE ERETTA
 L'INSPIRAZIONE AVVIENE IN MANIERA  SILENZIOSA SCIOGLIENDO I MUSCOLI  DELLA PANCIA E DELLA PARETE PELVICA
L'ESPIRAZIONE VIENE ESEGUITA EMETTENDO UN SUONO CHIARO ED EVIDENTE  LA GABBIA TORACICA SI MUOVE VERSO I CENTRO PER FUNGERE DA ELELMENTO PORTANTE  PER IL LUNGO ARCO DELL'ESPIRAZIONE
LA FONTE SEGUE IL PROPRIO PESO IN AVANTI  E VERSO IL BASSO IL MENTO E' ABBASSATO LEGGERMENTE

UJJAYI LA RESPIRAZIONE LUNARE

LATTO INSPIRATORIO E' IL PRIMO
SEDERSI INPOSIZIONE  ERETTA LA GABBIA TORACICA NON VIENE SOTTOPOSTA A NESSUNA TENSIONE MENTRE VIENE SOLLEVATA PER POTERSI LIBERAMENTE PREPARARE ALLA PROFONDA INSIRAZIONE.
L'INSPIRAZIONE  AVVIENE IN MANIERA ENERGICA ATTRAVERSO DI ESSA IL SUONO FRICATIVO (V. POST)  AUMENTA DI POTENZA
L'ESPIRAZIONE FLUISCE IN MANIERA  RILASSATA E QUASI SILENZIOSA
LA TESTA E' IN EQUILIBRIO  SENZA TENSIONE IL MENTO E' SOLLEVATO

UJJAYI YOGA

RESPIRAZIONE CON  SUONO FRICATIVO
IL SUONO FRICATIVO  CHE SI OTTIENE ATTRAVERSO LA RESPIRAZIONE UJJAYI NASCE DALLE  CORDE VOCALI  AL MOMENTO  DELLA FONAZIONE DEL SUSSURRO, MENTRE IL FLUSSO D'ARIA INSPIRATORIO E ESPIRATORIO VIENE PARZIALMENTE OSTRUITO
LO SCOPO DI QUESTO PRONAYAMA E' QUELLO DI RAGGIUNGERE UNA RESPIRAZIONE PROFONDA E REGOLARE . PER FAR SI CHE  CIO' ACCADA, A SECONDA DEI TIPI RESPIRATORI  E' NECESSARIO ESEGUIRE UNA FASE RESPIRATORIA  IN MODO ATTIVO E L'ALTRA IN MANIERA PASSIVA IL RISULTATO  E' CHE SEGUENDO LA PROPRIA DINAMICA RESPIRATORIA UNO DEI DUE ATTI RESPIRATORI VERRA' CHIARAMENTE ACCENTUATO DALLA TECNICA UJJAYI

LO YOGA IN BASE ALLE STAGIONI

NEI TESTI TAOISTICI VENGONO DESCRITTE DIVERSE TECNICHE PER IL MANTENIMENTO  E IL PROLUNGAMENTO DELLA VITA
NELLA CURA DELL'ASPETTO ESTERIORE SI TRATTA PER LO PIU' D ISEGUIRE  I RITMI DELLA NATURA  E DI NUTRIRSI E MUOVERSI IN ARMONIA CON SE STESSI
L'ESSERE UMANO , ESATTAMENTE CON TUTTA LA NATURA, E' LEGATO AL CICLO COSMICO DELLA VITA.  E DUNQUE COME LA NATURA SI TRASFORMA ATTRAVERSO LE STAGIONI  DELL'ANNO, CAMBIANDO  IL PROPRIO TEMA PRINCIPALE, LA STESSA COSA DEVE VALERE PER L'UOMO  IN CASO CONTRARIO  QUESTO NEL TEMPO  GLI COSTA ENERGIE E FORZE.
DAL MOMENTO CHE IN NATURA NON C'E' NULLA DI STATICO  E TUTTO SI TRASFORMA  COSTANTEMENTE, SEGUIRE UN UNICO PROGRAMMA STATICO E FOSSILIZZAO NON AVREBBE SENSO
SEGUIRE IL TEMPO E LE STAGIONI NEL CHI YOGA E' COME ARMONIZZARE IL PROPRIO RESPIRO CON QUELLO DELLA NATURA.
QUESTO PORTA IL NOSTRO CORPO  AD ESSERE IN STRETTO COLLEGAMENTO  CON LA PROPRIA FORZA INTERIORE, AD ATTIVARE  IL FLUSSO VITALE  E FORNIRSI DI NUOVE ENERGIE OGNI GIORNO
 SENZA CONTARE CHE IL CORPO RINASCE RINNOVATO E PIENO DI FORZE E LA MENTE RICEVE UNA CALMA E UNA PACE TALE DA RIGENERARE I PROCESSI MENTALI  FAVORENDONE L'INTUIZIONE E LA CREATIVITA'

LA RESPIRAZIONE SOLARE

L'ATTO RESPIRATORIO E' SEMPRE IL PRIMO
SEDETEVI IN POSIZIONE ERETTA IL BRACCIO DESTRO VIENE ALZATO LATERALMENTE IN MODO CHE IL GOMITO SI ALAL'ALTEZZA DEL GIRO VITA
L'INSPIRAZIONE  ATTRAVERSO LA NARICE  SINISTRA  AVVIENE IN MANIERA RILASSATA SCIOGIENDO I MUSCOLI  DELLA PANCIA E DELLA PARETE PELVICA
L'ESPIRAZIONE AVVIENE IN MANIERA ENERGICA ATTRAVERSO L'ALTRA NARICE
LA FRONTE SEGUE IL PROPRIO PESO IN AVANTI E VERSO IL BASSO IL MENTO E' UN PO' ABBASSATO

LA RESPIRAZIONE LUNARE

L'ATTO INSPIRATORIO E' IL PRIMO
SEDETEVI IN POSIZIONE ERETTA,  IL BRACCIO DESTRO VIENE ALZATO LATERALMENTE  AD UN'ALTEZZA TALE CHE IL GOMITO SI TROVI IN LINEA RETTA CON LE SPALLE IN QUESTO MODO LA GABBIA TORACICA  VIENE LEGGERMENTE  SOLLEVATA ED E' COSI' LIBERA PER  UNA PROFONDA INSPIRAZIONE
L'INSPIRAZIONE ATTRAVERSO UNA NARICE AVVIENE IN MANIERA ENERGICA
L'ESPIRAZIONE  FLUISCE INVECE IN MANIERA RILASSTA ATTRAVERSO LA NARICE SINISTRA
LA TESTA E 'IN EQUILIBRIO  SENZA ALCUNA TENSIONE IL MENTO E' LEGGERMENTE SOLLEVATO

SURYA /CHANDRA BHEDANA RESPIRAZIONE SOLARE / RESPIRAZIONE LUNARE

LA RESPIRAZIONE SOLARE E QUELLA LUNARE VENGONO DIFNITE COME MODELLLI RESPIRATORI POLARIZZATI  NEL CORSO DEI QUALI  SI INSPIRA DA UNA NARICE E SI ESPIRA DALL'ALTRA
NELLO SPECIFICO  DELLA RESPIRAZIONE SOLARE L'INSPIRAZIONE  AVVIENE  ATTRAVERSO  LA NARICE DESTRA E LIESPIRAZIONE  ATTRAVERSO QUELLA SINISTRA NELLA RESPIRAZIONE  LUNARE IL PERCORSO E' ESATTAMENTE L'INVERSO  LA NARICE CHE AL MOMENTO  DELL'ATTO RESPIRATORIO  NON E' UTILIZZATA VIENE CHIUSA RISPETTIVAMETE  CON IL POLLICE E L'INDICE  DELLA MANO DESTRA  A SECONDA DEI TIPI RESPIRATORI  L'INSPIRAZIONE E L'ESPIRAZIONE DEVON ESSERE ESEGUITE SEGUENDO LA PROPRIA DINAMICA RESPIRATORIA

EFFETTO DEI PRINCIPI DI TIPOLOGIA RESPIRATORIA -YOGA

I METODI E LE TECNICHE DEL PRANAYAMA APPARTENENTI ALL'HATHA YOGA SONO STATE SVILUPPATE  IN COLLABORAZIONE CON LE CONOSCIENZE DELL'ANTICA DOTTRINA MEDICA INDIANA L'AYURVEDA. ENTRAMBI I SISTEMI HANNO COME OBIETTIVO TRA GLI ALTRI QUELLO DI RIEQUILIBRARE I DISLIVELLI ENERGETICI  IN TUTTI I SISTEMI FISICI DEL CORPO CHE ALTRIMENTI PORTEREBBERO ALLLA PERDITA DI BENESSERE PSICOFISICO CON IL RISULTATO  DELLA COMPARSA DI MALATTIE E DISTURBI CRONICI
I MAESTRI YOGA HANNO RICONOSCIUTO  CON LARGO ANTICIPO CHE SOLO UN INDIVIDUO  EQUILIBRIO E RILASSATO  E' IN GRADO DI RAGGIUNGERE LA PACE INTERIORE  E LA SAGGEZZA
PER QUESTO, INSIEME AI VARI PRANAYAMA COME SURYA BHEDANA E CHANDRA BHEDANA BHASTRIKA O SITALI  SONO STATE SVILUPPATE DIVERSE TECNICHE DI RESPIRAZIONE CHE HANNO IL POTERE DI CALMARE LA MENTE  ED ESPANDERE LA PROPRIA  CONSAPEVOLEZZA DIS E'  PER RAGGIUNGERE I RISULTATI DESIDERATI  E' INDISPENSABILE CHE L'ESECUZIONE DELLA RESPIRAZIONE  SIA ADEGUATA ALLA DIMANAMICA DELLA RESPIRAZIONE INDIVIDUALE
QUESTO ASPETTO  CONSTITUISCE I FULCRO DI ESERVIZI DI PRANAYAMA CHE VEDREMO

martedì 21 ottobre 2014

LE VITAMINE

SONO SOSTANZE INDISPENSABILI ALL'ORGANISMO PER COMPIERE LE SUE DIVERSE FUNZXIONI,  PARTECIPANO  ALLA FORMAZIONE DI ENZIMI  NECESSARI PER LA DIGESTIONE, L'ASSORBIMENTO, IL METABOLISMO, CONTROLLANO  IL RINNOVARSI DELLE CELLULE E PERMETTONO AGLI ORGANI DI FUNZIONARE BENE 
SONO DEI PRODOTTI CHIMICI ORGANICI CHE SI TROVANO  ESCLUSIVAMENTE NEGLI  ORGANI VIVENTI, VEGETALI  E ANIMALI, MA POSSONO ESSERE ISOLATI IN LABORATORIO
NORMALMENTE  UN REGIME EQUILIBRATO,  DEVE FORNIRE TUTTE LE VITAMINE NECESSARIE, MA SPESSO UNA DIETA DIMAGRANTE  NON E' EQUILIBRATA  (TROPPE PROTEINE POCHI CARBOIDRATI) PER QUESTO  LE CARENZE DEVONO ESSERE COMPENSATE PRENDENDO DELLE VITAMINE SOTTO FORMA DI PILLOLE, ANCHE SE SONO DI PEGGIOR QUALITA'  DI QUELLE NATURALI 
SALVO PARERE MEDICO CONTRARIO  SI POSSONO COMPRARE IN FARMACIA SI CONSIGLIA DI RISPETTARE LE DOSI PRESCRITTE PERCHE' L'ECCESSO DI VITAMINE (D E E) PUO ESSERE PERICOLOSO

LA " MELATA" PER LA SALUTE

LA MELATA O MIELE DI MELATA SI DISTINGUE DAL MIELE DI NETTARE IN QUANTO E' OTTENUTA DALLA TRASFORMAZIONE AD OPERA DELLE API  DI SECREZIONI ZUCCHERINE  PROVENIENTI DA PARTI DI PIANTE VIVE NON DAL NETTARE DEI FIORI
DI COLORE BRUNO INTENSO, CON RFLESSI VERDE SCURO,  MOLTO DENSO, HA UN SAPORE DOLCE MALTATO,  FORTEMENTE AROMATICO, RICORDA LA MELASSA.
MOLTO RICCO DI ENZIMI , SALI MINERALI  E OLIGOELEMENTI, HA CONTENUTO DI ZUCCHERI INFERIORE AL MIELE DI NETTARE.PER QUESTO PERMETTE  UN ASSORBIMENTO PIU LEGGERO E MODULATO DA PARTE DEL CERVELLO  E DEL SISTEMA NERVOSO  DI TUTTE LE SUE PREZIONSE SOSTANZE
E' UN PERFETTO ENERGETICO CORROBORANTE, IDEALE PER CHI SVOLGE ATTIVITA' SPORTIVA,  CON PROPRIETA' BALSAMICHE,  ANTISETTICHE DELLE VIE RESPIRATORIE
REGOLA LA FLORA INTESTINALE, ACCRESCE IL TASSO DI EMOGLOBINA NEL SANGUE, CALMA LA TOSSE E STIMOLA L'APPETITO,  UN TOCCASANA PER LE PERSONE ANSIOSE,  STRESSATE, CON CALI DI MEMORIA,
SOGGETTE AD AGITAZIONE

LA PORTULACA SUL BALCONE PER LA SALUTE

LA PORTULACA HA UN SAPORE AGRODOLCE UN PO' PEPATO
L'INFUSO OTTENUTO DALLE FOGLIE  AIUTA IN CASO DI DOLORI ALLE VIE URINARIE ED AI RENI
 INOLTRE DA' UN FORTE APPORTO DI OMEGA 3 MOLTO EFFECIACI IN CASO DI ARTERIOSCLEROSI E CONTIENE 22 MG DI VITAMINA C CHE RAFFORZA IL SISTEMA IMMUNITARIO
BISOGNA PREFERIRE LE FOGLIE FRESCHE E CROCCANTI  E NON QUELLE ROVINATE
SI PUO' COLTIVARE SUL BALCONE  DI CASA CRESCE FACILMENTE
AGGIUNGERE LA PORTULACA A FINE COTTURA PERCHE' LE FOGLIOLINE SONO DELICATE E SENSIBILI AL CALORE