Translate

lunedì 20 ottobre 2014

BULIMIA

QUESTO TERNMINE INDICA UN  DISORDINE ALIMENTARE CHE CONSISTE ALTERNATIVAMENTE NEL RIMPINZARSI ESAGARATAMENTE E IN SEGUITO VOMITARE VOLONTARIAMENTE E NEL PRENDERE FORTI DOSI DI LASSATIVI PER ELIMINARE RAPIDAMENTE IL CIBO  PRIMA CHE SI TRASFORMI IN GRASSI
QUESTO COMPORTAMENTO  PUO' ESSERE RIPETUTO VARIE VOLTE AL GIORNO DATO CHE  LE VITTIME DI BULIMIA SONO PERSONE CHE HANNO PERSO  IL CONTROLLO DELLA LORO ALIMENTAZIONE E CHE NON RIESCONO PIU' A FARE  DISTINZIONE TRA FAME E NUTRIZIONE
LE CONSEGUENZE DEI VOMITI  RIPETUTI E DI UTILIZZAZIONE DI FORTI LASSATIVI  POSSONO ESSERE DRAMMATICHE 
GLI ACIDI DELLO STOMACO CHE RISALGONO IN BOCCA,  DOVE SONO CONTINUAMENTE  PRESENTI DEGLI ALIMENTI  PROVOCANO CARIE E MANTENGONO MAL DI GOLA PERENNE
SIA LO STOMACO CHE IL FEGATO  POSSONO DETERIORARSI  E QUESTE PRATICHE  CAUSANO DEFICIENZE  VITAMINICHE  E MINERALI PORTANTDO  EFFETTI SU TUTTI GLI ORGANI  E LE FUNZIONI VITALI, COME DISTURBI CARDIACI, LESIONI RENALI EPILESSIA, SPASMOFILIA,  LESIONI NERVOSE ECC.

LE PERSONE SOGGETTE A BULIMIA SONO DI SOLITO DONNE  DAI DICIOTTO AI TRENTACINQUE ANNI, PREOCCUPATE DEL LORO ASPETTO  E DEL GIUDIZIO DELLA GENTE 
IN GENERALE AGISCONO DI NASCOSTO,  NON HANNO FIDUCIA IN NESSUNO,  SONO MAGRE DI CORPORATURA MEDIA E SI COMPORTANO A TAVOLA IN MODO NORMALE
IL CIBO DIVENTA UNA DROGA DI CUI LA VITTIMA NON VUOLE SUBIRE LE CONSEGUENZE
LE PERSONE CHE SOFFRONO DI QUESTO DISTURBO DEVONO, MALGRADO LE LORO DIFFICOLTA' A CONFIDARSI,  RICORRERE ALL'AIUTO DI  UNO PSICHIATRA CHE POTRA' AVVIARLE ALLA GUARIGIONE

Nessun commento:

Posta un commento