Translate

lunedì 20 ottobre 2014

IL SALTO DELLA RANA YOGA

ACCOVACCIATI A TERRA CON I PIEDI APERTI COME LA MISURA DEL BACINO,  LE PUNTE RIVOLTE VERSO L'ESTERNO  E LE GINOCCHIA BEN DIVARICATE 
POGGIARE LE MANI RIVOLTE VERSO L'ESTERNO  APERTA COME LA MISURA DELLE PROPRIE SPALLE, DISTANTI  DAI PIEDI TNTO DA FORMARE  CON QUESTI UN QUADRATO
SOLLEVANDO BENE  IL BACINO VERSO  L'ALTO INSPIRATE , SPOSTANDO  IL  PESO DEL CORPO SULLE BRACCIA, STACCARE I PIEDI  DA TERERA E SALTARE IN AVANTI ESPIRANDO VIGOROSAMENTE 
ESEGUITE SALTI CON SENSECUTIVI 
 PER QUESTO ESERCIZIO  OCCORRE AVERE DAVANTI A SE' UNO SPAZIO LIBERO
DOPO L'ESEGUZIONE  DEL SALTO DELLA RANA RESTA ALCUNI MINUTI  IN UNA POSIZIONE CONFORTEVOLE  AD ASCOLTARE IL RESPIRO  FINCHE' TORNA REGOLARE  E CALMO

Nessun commento:

Posta un commento