Translate

martedì 28 luglio 2015

gambe gonfie ? ecco cosa devi fare

il nostro corpo è composto dal 70% di acqua è questa è una buona cosa ma in estate questo patrimonio viene impoverito dal caldo  che con il sudore prosciuga le riserve di acqua e favorisce disidratazione  e gonfiore nelle zone periferiche  il corpo trattiene  quei pochi liquidi che gli restano accumulandoli  sotto forma di ristagni  pieni di tossine e di acidi urici  che si riversa nel torrente sanguigno e  diventa denso  e sfianca cuore vene e capillari che portano ossigeno

per drenare le scorie  eliminare gli edemi  e prevenire formicolii bruciori e varici  ecco cosa dobbiamo fare

scoprire innanzitutto  di che tipo di gonfiore si soffre in base ai sintomi  verifica qual è il tuo grado di affaticamento  venoso  e corri ai ripari evitando i comportamenti che  gonfiano le gambe

usa le erbe  che fluidificano  il sangue sostengono i vasi e drenano i ristagni e non dimenticare  i pediluvi  e i bagni  tonificanti

integra la dieta con i cibi  sgonfianti  le acque  diuretiche  e i succhi che fortificano il circolo  drenano  la linfa e ripuliscono i capillari

a casa o in viaggio   il tuo pronto soccorso  naturale sono le cure omeopatiche e i gemmoderivati per trattare il dolore bruciore edemi  e vene superficiali

la centella asiatica rende più elastici i capillari migliorando la circolazione linfatica e rinforza le pareti venose è un valido rimedio in presenza di  ritenzione idrica
alla mattina bevi 50 gocce di tintura madre  con un grande bicchiere di acqua minerale

l'ippocastano  alleggerisce i piedi e i polpacci essendo un antiinfiammatorio  e aumenta la resistenza  dei capillari rende le gambe più toniche e  leggere
prima di pranzo  bevi un bicchiere di acqua con 50 gocce di tintura madre

il picnogenolo fluidifica e depura  i liquidi interni l'estratto secco ottenuto dalla polverizzazione della corteccia  del pinus pinaster un pino marittimo che cresce nel golfo di  Biscaglia ha effetti antiossidanti antiaggreganti  previene i trombi  sigilla le pareti vascolari  riducendo edemi  e stasi di liquidi
prima di cena beni un bicchiere di acqua con una compressa di picnogenolo

il potassio favorisce gli scambi tra le sue funzioni  vi è quella di facilitare l'eliminazione del sodio  responsabile della ritenzione idrica
prendi una fiala di potassio  tre volte alla settimana per due mesi la mattina prima di colazione tenendo il liquido sotto la lingua prima di deglutirlo

la tisana di avena e rosa canina è antigonfiore
a metà mattina e a metà pomeriggio  bevi per tutta la settimana una tisana facendo bollire in una tazza di acqua  un pizzico di semi di  avena e un pizzico di rosa canina  e un pizzico di semi di fieno greco 
dolcifica la tisana con un cucchiaino di miele di erba medica e sorseggiala tiepida

Nessun commento:

Posta un commento