Translate

martedì 11 luglio 2017

Iridologia

Iridologia

Si occupa di studiare le relazione tra l'iride e il corpo.
Attraverso l'osservazione è possibile scoprire l'eredità dei genitori, i punti deboli, quelli di forza della costituzione  e le alterazioni energetiche  che possono provocare disturbi psicofisici.
Si possono analizzare i pigmenti  della trama iridea e che si possono vedere grazie ad una lente.
Certo occorre sempre ricorrere ad uno specialista.
l'iride può essere di colore marrone oppure azzurro. Può essere anche verde  e viene chiamata iride misto  perché di colore azzurro con punte di oro marrone rosso mattone.

Marrone

E' il colore che assumono sull'iride le tossine che creano sofferenza la fegato.
In genere il marrone scuro può essere segno difficoltà a eliminare la bile e le sostanze tossiche che il fegano ha reso inattive.
Quando la sovrapigmentazione è di colore marrone molto scuro o addirittura nero  il sovraccarico interessa il sistema respiratorio per esempio a causa di inquinamento o fumo di sigaretta.

Giallo

Il giallo paglierino è collegato a collegato a scarti (tipo acidi urici) che non riescono  a essere smaltiti dall'apparato urinario. Un pigmento giallo arancio  può indicare la presenza di acido piruvico non eliminato.

Arancio

l'arancio indica problemi relativi all'apparato genitale  per esempio disturbi del ciclo  oppure  alterazione degli spermatozoi

Rosso 

Il rosso è collegato alla funzionalità dell'ipotalamo  e ipofisi e delle ghiandole endocrine. Se il colore è particolarmente brillante  ci viene indicata la presenza di tossine di ordine emotivo  stress o emozioni represse.

Viola

Il viola si nota soprattutto nell'iride azzurro  e ci informa che il sistema immunitario è debole e  potrebbero  verificarsi allergie.

Bianco

Il bianco indica un'infiammazione e dove c'è n'è una  ci sono scarti  metabolici che devono essere drenati

Grigio

E' presente se ci sono zone in cui sono diminuite le capacità fisiologiche  di un organo e dove vi è un minor afflusso di sangue

Nessun commento:

Posta un commento